Symantec e Sophos non sono d’accordo

Sicurezza

Oggetto del contendere è il prossimo sistema operativo di casa Microsoft,
verso il quale, Symantec ha espresso in modo chiaro il proprio punto di ‘Vista’

Symantec si è scagliata di nuovo contro una funzionalità di sicurezza che sarà integrata in Windows Vista, PatchGuard, disegnata per impedire ai software nocivi, come i rootkit, di modificare i file critici di sistema. Secondo Symantec, PatchGuard avrebbe l’effetto collaterale di escludere gli altri fornitori di soluzioni di sicurezza che necessitano di quel tipo di accesso per poter implementare le proprie soluzioni di protezione. Symantec ipotizza che Microsoft stia usando questo nuovo meccanismo come un trampolino di lancio nel settore dalla sicurezza informatica. Di parere contrario, o comunque meno preoccupato dalle azioni di Microsoft è Sophos. I portavoce della società hanno affermato che al momento, Sophos non vede la necessità di accedere al kernel del sistema operativo di Microsoft. Se a un certo punto, il kernel dovesse diventare oggetto di malware scritti appositamente per modificarlo è probabile che sarà necessario insistere con Microsoft per poter accedere al kernel”. Secondo Sophos se Microsoft utilizzasse i suoi metodi per blindare il kernel, questo è solo una notizia positiva. Non avrebbe senso per una azienda di sicurezza pretendere che il kernel sia riaperto, solo per poter offrire un altro metodo per proteggerlo.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore