Symantec, l’instant messaging è a rischio

firewallSicurezza

Secondo Symantec, l’instant messaging può provocare danni a mezzo milioni di computer in una manciata di secondi.

In appena trenta secondi potrebbero essere attaccati da worm o virus di vario genere mezzo milione di computer, attraverso l’instant messaging. Lo afferma Symantec che ha realizzato una serie di test in proposito. Secondo la società, a rischio sono tutti i servizi pubblici di instant messaging offerti da aziende come America online (Aol), Microsoft o Yahoo. Un allarme non da poco, dato che il rapporto reso pubblico dagli analisti di Risicati Group mette in evidenza che l’uso dell’instant messaging è in continua crescita negli Stati Uniti. Secondo Risicati group entro la fine del 2008, l’88% delle aziende userà questo tipo di sistemi nelle reti pubbliche. Da segnalare, che proprio Yahoo, nei giorni scorsi, ha annunciato di voler dismettere l’instant messaging destinato alle imprese. Le dichiarazioni dell’azienda lasciano intendere altri motivi, per lo più caratterizzati dallo spirito consumer di Yahoo, che male si abbina con le esigenze del mondo enterprise. Già lo scorso anno, la società aveva annunciato la chiusura della divisione dedicata alle imprese. Per Symantec, il pericolo derivante dai sistemi di instant messaging non è purtroppo così distante, e un attacco di questo genere potrebbe addirittura essere portato avanti da subito. Potrebbe essere trovata una vulnerabilità sia nel client che nell’instant messaging e da qui riuscire a infettare il computer e quindi propagarsi ad altre macchine. Cose già viste con worm come Code Red o Sasser. Diventa quindi sempre più importante dotare i sistemi di adeguate misure di sicurezza, in modo da prevenire o perlomeno limitare, possibili guai.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore