Symantec, una suite per la virtualizzazione degli endpoint

CloudManagementServerSicurezzaSoluzioni per la sicurezza

L’obiettivo è far lavorare l’utente in un ambiente virtualizzato e personale

La nuova Endpoint Virtualization Suite di Symantec mette insieme in un’unica offerta un gruppo di tecnologie di virtualizzazione di cui è venuta in possesso da una serie di acquisizioni negli ultimi due anni. L’approccio di Symantec alla gestione della virtualizzazione nasce dall’obiettivo che un unico strumento utilizzato dalle organizzazioni per gestire i sistemi fisici deve essere in grado di farlo anche per i sistemi virtuali.

Da questa linea di ottimizzazione nasce la suite di Symantec progettata per lavorare con tutti i tool tradizionali di systems management della società con una focalizzazione sugli aspetti di virtualizzazione del desktop e dell’endpoint . In linea con quanto stanno facendo le software house che producono software Vdi, Symantec sta modificando le modalità di gestione e di utilizzo del software a livello di endpoint, permettendo una gestione personalizzata dello spazio di lavoro.

Symantec Endpoint Virtualization Suite comprende diversi prodotti fra cui Workspace Streaming, Workspace Virtualization, Workspace Corporate e Symantec Workspace Remote. È inoltre prevista più avanti anche la disponibilità di Symantec Workspace Profiles, che aggiungerà funzioni per la gestione dinamica dei profili.

Symantec Workspace Virtualization (nota in passato come Altiris Software Virtualization Solution) aumenta l’interoperabilità applicativa, a prescindere da come o dove le applicazioni vengano distribuite. Gli utenti che usano modelli di computing basati su server o Virtual Hosted Desktop di vendor come Vmware possono fruire di una flessibilità maggiore. Ora Workspace Virtualization supporta più utenti concorrenti su applicazioni virtualizzate con Terminal Server e Citrix.

Workspace Streaming permette lo streaming delle applicazioni on-demand . E’ possibile eseguire lo streaming di un file .msi direttamente su un layer virtuale o fisico.

Workspace Corporate e Workspace Remote offrono funzioni per la gestione dello spazio di lavoro distribuendo in modo dinamico le risorse tradizionali e virtuali da uno o più vendor verso un utente o un endpoint, a prescindere dal dispositivo di riferimento. Integrano applicazioni remote e locali all’interno di un unico spazio di lavoro. Workspace Remote mette a disposizione gli spazi di lavoro in maniera sicura attraverso un browser web sia all’interno che all’esterno dell’ambiente corporate.

Workspace Profiles registra su un repository centralizzato le modifiche apportate alle configurazioni. I cambiamenti sono progettati per essere applicati contestualmente ai desktop, agli spazi di lavoro e alle applicazioni, al fine di offrire un’esperienza coerente e migrabile su differenti tipologie di ambienti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore