Symantec verso l’acquisizione di Relicore

CloudServer

L’obiettivo della società è quello di ampliare l’offerta di soluzioni di Data Center Management

L’acquisizione di Relicore da parte di Symantec rappresenta un passo fondamentale verso la creazione di una soluzione integrata per una gestione standardizzata e semplificata dei data center. La transazione si dovrebbe concludere con febbraio 2006. Relicore Clarity, prodotto di punta di Relicore, è una soluzione di Configuration Management in grado d’individuare, mappare e tenere automaticamente traccia, in tempo reale, delle modifiche alle componenti delle applicazioni e dei server. I clienti possono così sostituire il processo di raccolta e mantenimento manuale dell’inventario, spesso soggetto ad errori, e accelerare la risoluzione dei problemi aiutando i responsabili informatici ad identificare eventuali modifiche dell’ambiente di server o applicativo che causano difficoltà. Questa funzione è fondamentale dal momento che, secondo IDC, il 78% dei tempi morti dei server sono dovuti a modifiche delle infrastrutture. Inoltre, i clienti utilizzano Clarity di Relicore per gestire in maniera più efficace ed efficiente la loro conformità ai requisiti normativi, come Sarbanes-Oxley, individuando e mappando le risorse associate ai sistemi di reporting finanziario e garantendo l’attuazione costante delle politiche associate a questi sistemi. Relicore Clarity sarà disponibile come soluzione autonoma all’inizio di aprile 2006 attraverso la rete di vendita e i partner di Symantec, purché l’acquisizione si concluda secondo i tempi previsti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore