Synology Ds-101-250 GB

Management

Un Nas dalle dimensioni contenute, semplice da gestire e integrare nella rete Ds-101

E’ un dispositivo di rete, destinato ai gruppi di lavoro medio/piccoli, che fornisce le funzionalità di file server, print server e backup server, ed è caratterizzato da un’elevata semplicità di installazione e utilizzo. Ulteriore lato positivo è rappresentato dalle dimensioni molto contenute (22,9x24x14 cm e 1,3 Kg compreso il disco fisso), che consentono di trasferirlo tra diversi ambienti senza troppe difficoltà. Il prodotto è concepito per ridurre al minimo il lavoro di amministrazione, semplificandone quindi la gestione. Anche un utente non proprio esperto potrà quindi attivarlo e utilizzarlo senza ricorrere a personale qualificato. Una volta collegato alla rete dell’ufficio o di casa e impostate le regolazioni di base per il funzionamento, sarà possibile accedervi da qualsiasi postazione con sistema operativo Windows, ma anche con workstation di casa Apple. Infatti, oltre al supporto per i protocolli Cifs e Smb (il sistema di condivisione delle risorse di Windows si basa su questi) è gestito anche il supporto al protocollo Afp, utilizzato dai sistemi operativi Macintosh OS 7.x e superiori. Basato sul sistema operativo Linux, questa unità dispone al proprio interno di un disco rigido in formato 3,5″, che può essere sostituito con prodotti a più elevata capacità quando necessario (se questo dovesse verificarsi è possibile installare anche i nuovi dischi rigidi da 400 Gbyte). Nel prodotto in prova abbiamo trovato installato un disco Maxtor appartenente alla linea MaxLine Plus II, capace di registrare fino a 250 Gbyte di dati. Per fornire le funzionalità di print e backup server, il Ds- 101 dispone di tre porte Usb 2.0, (2 nella parte posteriore e 1 in quella anteriore), cui possono essere collegati i diversi dispositivi. Connettendovi una stampante, questa sarà subito resa disponibile a qualsiasi computer della rete, mentre la connessione di memorie Usb (chiamate anche penne) o di una macchina fotografica digitale, attiverà automaticamente la copia dei dati verso il disco interno. Una volta che i dati (documenti, immagini o altro) sono stati trasferiti, saranno accessibili agli utenti della rete esattamente come gli altri file già registrati all’interno del disco rigido. Questa soluzione consente di semplificare enormemente le operazioni di backup delle informazioni memorizzate su questi supporti. Sempre mediante le porte Usb è possibile espandere la capacità di memorizzazione del Ds-101 collegando uno o più dischi rigidi esterni in modo indipendente e attivare anche la funzione di backup dei dati dal disco rigido interno. Nella parte frontale sono presenti tutte le spie di funzionamento, che segnalano lo stato di funzionamento, come anche la presenza di problematiche riguardanti il disco interno o l’attività di rete. Per l’accesso ai dati si potrà optare per un sistema aperto, lasciando libertà di accesso a chiunque si colleghi via rete, oppure per una configurazione che preveda il riconoscimento degli utenti, mediante login e password. Non si può comunque configurare l’autenticazione mediante controller di dominio. Per la gestione è disponibile una semplice interfaccia Web, che in poche pagine racchiude tutte le informazioni necessarie al Ds-101 per il suo funzionamento, sia dal punto di vista del controllo hardware, ma anche per la gestione software e della sicurezza. Il sistema di registrazione delle attività risulterà molto utile agli amministratori di rete più avanzati e sensibili dal punto di vista della sicurezza, grazie alla possibilità di conoscere non solo l’attività interna del dispositivo, ma anche i periodi di accesso dei diversi utenti. Oltre alla consultazione online è possibile istruire il Ds-101 per inviare una mail in occasione di errori o problemi

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore