T-Mobile Uk e Orange, l’Authority Uk metterà paletti alla fusione

Autorità e normative

La fusione fra T-Mobile Uk e Orange è stata annunciata nelle scorse settimane: ma le autorità britanniche dell’Office of Fair Trading vogliono vederci chiaro e porre dei limiti

Qualcosa potrebbe intralciare, almeno in parte, la fusione fra T-Mobile Uk e Orange . L’Authority Uk ha messo il merger sotto la lente del microscopio e vuole vederci chiaro: forse vuole anche “limitare” la fusion e. Lo riporta il Guardian , senza citare fonti.

Secondo indiscrezioni, l’Office of Fair Trading probabilmente chiederà alla Ue se può investigare sull’accordo, dal momento che la tedesca Deutsche Telekom è proprietaria di T-Mobile, mentre France Telecom detiene Orange.

T-Mobile Uk e Orange vogliono dar vita, tramite fusione, a una joint venture 50:50, da cui nasce un operatore mobile competitivo, nel mercato UK mobile, che detiene un market share di circa il 37%, e rappresenta 28 millioni di utent i. La fusione genererà risparmi per 4 miliardi di euro. La nuova joint venture dovrà rivaleggiare con O2 (di Telefonica) e Vodafone, che si piazzano al primo e al secondo posto del mercato mobile inglese, con il 27% e il 25% rispettivamente. Chiude 3 di Hutchison Whampoa con l’8%.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore