Tablet e iPad non erodono quote al mercato Pc, ma agli e-reader

AziendeDispositivi mobiliMercati e FinanzaMobilityWorkspace

Npd traccia un identikit dei possessori di iPad. Netpad e media tablet non cannibalizzano il mercato Pc

Un nuovo studio di Npd afferma che iPad e i nuovi tablet che si affacciano sul mercato (Samsung Galaxy Tab e in futuro Blackberry PlayBook) non stanno cannibalizzando il mercato Pc. Il tablet è un gadget in più nell’armamentario del Geek, e solo nel 13% dei casi si può ipotizzare la cannibalizzazione.

Invece dovrebbero più preoccuparsi del “fenomeno netPad” i vendor di e-book reader: il 24% ha sostituito l’acquisto di un e-reader con quello di un tablet.

NPD ha scoperto inoltre che il 48% dei possessori di iPad già possiedono un Mac desktop o laptop, ben più dell’11% di una precedente ricerca. Solo il 53% di chi ha un iPad ha anche un computer Windows. Infine il 38% di chi ha acquistato un iPad ha già un iPhone.

Goldman Sachs prevede 16 milioni di media tablet venduti nel 2010 e 35 milioni nel 2011. Secondo Informa Telecoms and Media potrebbero finire presto in rotta di collisione i nuovi tablet 3G (dell’era iPad) con applicazioni e-reader e gli e-book reader per leggere libri.

Leggi lo SPECIALE: I tablet danno la sveglia al mercato

I media tablet a confronto
I media tablet a confronto
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore