Tagli in Vodafone, Micron, Novell e NetApp

Aziende

Secondo indiscrezioni, Vodafone sta per annunciare un piano di ristrutturazione. Anche Micron riduce del 15% la forza lavoro, NetApp licenzia 500 dipendenti e Novell rinuncia agli sviluppatori di OpenSuSe Linux

L’ondata delle ristrutturazioni non sembra affatto terminata. Secondo Sky News, Vodafone sta per annunciare un piano di ristrutturazione in Gran Bretagna: sarebbero previsti centinaia di tagli, ma di più non è lecito sapere. Forse domani si saprà di più.

Vodafone vuole ridurre i cost i, per affrontare meglio la recessione. Intanto, nelle scorse settimane, in Australia è avvenuta la fusione (al 50%) fra Vodafone e Hutchinson Whampoa: la società unica Vha opererà con il brand Vodafone ma avrà i diritti su 3. La fusione (frutto della crisi) serve a contrastare Telstra in Australia.

Anche NetApp licenzia 500 dipendenti. Micron riduce del 15% la forza lavoro: tagliati oltre 2mila posti di lavoro. Infine, Novell rinuncia agli sviluppatori di OpenSuSe Linux: ma, in questo caso, gli esuberi, più che effetto della crisi, sembrano effetto dello storico patto con Microsoft.

Anche Asustek e MSI hanno da poco annunciato tagli per circa il 10% della loro forza lavoro: nel comparto dei dispositivi mobili, dei drive ottici e dei monitor, Asus dovrebbe licenziare circa 460 dipendenti entro le prossime settimane; MSI, invece, ne licenzierà altri 1000 a livello globale, 200 dei quali solo a Taiwan.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore