Tariffe Sms troppo alte, avviata un’indagine

Autorità e normative

Il costo eccessivo di Sms, Mms e servizi di telefonia mobile non convince Antitrust e Authority per le telecomunicazioni. Soddisfazione da parte del Codacons

Dopo la richiesta fatta dall’Unione Europea , alcuni giorni fa, di abbassare il costo degli Sms inviati fuori dai confini del proprio paese, arriva ora un altro scossone per gli operatori mobili, ma questa volta riguarda solo l’Italia.

L’Autorità per le telecomunicazioni e l’Antitrust hanno avviato un’indagine conoscitiva per verificare le tariffe relative a Sms, Mms e servizi mobili : ad essere analizzate saranno soprattutto le condizioni di offerta e le dinamiche concorrenziali, già prese di mira dal Codacons negli ultimi anni.

E proprio il Codacons, per bocca del suo Presidente Carlo Rienzi, anticipa la possibilità di una maxi class action nel caso in cui dovessero emergere irregolarità da parte degli operatori mobili italiani e con l’obiettivo di restituire agli utenti quanto tolto loro ingiustamente.

Il confronto con le tariffe di altri paesi europei è talvolta improponibile: mandare un Sms con carta prepagata in Italia costa fino a 5 volte più che in altri paesi (Danimarca) e il doppio rispetto alla media europea.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore