TeamViewer estende il supporto mobile QuickSupport a Lenovo, Asus e Caterpillar

ManagementMarketingMobile OsMobility
2 0 Non ci sono commenti

Il sistema di controllo remoto TeamViewer per assistenza e condivisione estende il numero e la tipologia di dispositivi supportati tramite Teamviewer QuickSupport e resta gratuito per l’utilizzo privato

Teamviewer è conosciuta per il proprio software di controllo remoto e di accesso ai device per lavorare da remoto, per esempio sul computer del lavoro da casa, ma non solo. Il sistema TeamViewer è utile anche in tutti quei casi si renda necessario assistere i propri clienti o i propri dipendenti per malfunzionamenti o semplicemente per fornire istruzioni ad hoc, senza escludere anche lo scambio di file. Con l’ultima versione dell’app QuickSupport, Teamviewer estende il supporto a un numero ancora maggiore di dispositivi mobili Lenovo, Asus – in questo caso solo per i clienti aziendali – ma anche, seppur meno diffusi nel nostro mercato sui dispositivi, Cat, Prestigio, Unitech e Odys. Sono già supportati invece i dispositivi Samsung, Sony.  Con l’app QuickSupport è possibile fornire aiuto da remoto, dai computer Windows e Mac, ai proprietari di tablet e smartphone, così come anche da altri dispositivi mobile.

La possibilità di controllare da remoto è il livello di interazione maggiore oltre alla possibilità di traferire file, attivare una sessione di aiuto in chat, inviare e ricevere screenshot dal proprio dispositivo mobile (con in vista per esempio la schermata che documenta il problema), inoltre i tecnici che assistono possono semplicemente configurare da remoto i parametri di rete, quelli relativi alla connettività WiFi, accedere ai file di log del sistema per una migliore diagnostica del sistema. La connessione tra dispositivo remoto e dispositivo del personale che assiste è protetta sulla base di un RSA Private-/Public Key Exchange e dello standard AES 256 Bit.

TeamViewer come funziona
Come funziona TeamViewer con QuickSupport

 

Sul dispositivo mobile è necessario avere installata la app, che non è il programma completo ma solo un modulo, mentre da remoto è necessario utilizzare TeamViewer 9 nelle sue diverse declinazioni. Sono supportati i dispositivi Android dalla versione 2.3.3, ma la app per assistere da remoto i vostri clienti è disponibile ovviamente anche per iOs/Windows Phone 8 e Windows RT. Ovviamente per tutti i sistemi operativi desktop e quindi Windows, MacOs, Linux.

QuickSupport si scarica da Google Play e dagli altri store. la licenza è gratuita solo per uso privato, per esempio per aiutare gli amici.

Con TeamViewer Management Console, infine, si può tenere traccia di tutti i collegamenti con gli utenti TeamViewer assistiti per un perfetto coordinamento di tutte le attività.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore