TechSmith SnagIt 8

Management

Un design più ?visivo? e accattivante, strumenti di grafica potenziati, ma
soprattutto nuove funzioni per gestire l’interattività e il web editing: così si
presenta l’ultimo SnagIt

È passato poco più di un anno da quando TechSmith lanciò la versione 7 del suo ormai celebre programmino ?cattura-schermo?. Ora siamo giunti all’ottava release, che vede uno SnagIt ulteriormente evoluto in tutte le direzioni. Punta con decisione all’interazione con il Web, ma non solo. La novità più evidente di SnagIt 8 sta nell’interfaccia rivista e ridisegnata, basata ora su un approccio al processo di cattura delle immagini molto più visuale e quindi, nell’intento dei produttori, più facilmente gestibile dall’utente. Rassicuriamo chi già conosce il programma che le opzioni di snapshot, anche se graficamente diverse, sono rimaste per la maggior parte le stesse, con l’aggiunta di alcune interessanti novità. Ora i profili ?basic? possono essere scelti e impostati rapidamente selezionando icone, anziché testi cliccabili disposti in una lista. In ogni caso il programma consente di passare alla vista in stile SnagIt 7 facendo clic sul pulsante a forma di elenco. Per conoscere le proprietà di un profilo esistente basta avvicinare il mouse a un’icona: appare il nome del profilo, il tipo di input e di output, la modalità di cattura, le combinazioni di tasti collegate e gli effetti, se specificati. In basso, l’area Profile settings permette di definire le proprietà di ogni profilo. Sulla sinistra della finestra il pannello Quick Launch, ridisegnato in stile Xp, permette di lanciare le applicazioni collegate: SnagIt Editor e SnagIt Catalog. Nel pannello sottostante, Related Tasks, è possibile scegliere una delle attività proposte. Per dare il via alla cattura basta fare clic sul pulsante rosso Capture. Una volta ?fotografata? l’immagine voluta, non occorre utilizzare altri programmi di elaborazione grafica, perché in questa versione l’Editor incorporato è stato migliorato, con l’introduzione di funzionalità di editing vettoriale. Salvando uno screenshot in formato proprietario Snag, forme di disegno come callout e frecce rimangono modificabili anche dopo esser state aggiunte alle immagini catturate. Ciò che più rende questa versione diversa dalle precedenti è la capacità di catturare pagine Web compresi i link, che rimangono cliccabili. Basta selezionare il profilo Web page (keep links), fare clic nella finestra per avviare lo ?scatto?, salvare l’immagine in un formato che supporta i link incorporati, come Mht, Pdf o Swf, quindi inviare il file via email indicando dove fare clic. Anche più interessante è la nuova opzione che permette di aggiungere interattività alle immagini catturate (Hotspot feature). In pratica SnagIt si sostituisce ad un editor di pagine Web, creando sulle immagini delle aree interattive dalla forma prescelta, che, selezionate possono visualizzare suggerimenti testuali e aprire pagine Web. In questo caso il profilo da selezionare è Region. SnagIt 8 offre la possibilità inoltre di salvare in formato Pdf un’immagine catturata, qualunque sia il suo formato di input. Il profilo per ottenere file Pdf è contenuto nelle opzioni Other Capture Profiles e la procedura che va seguita è analoga a quella, semplicissima, utilizzata per salvare pagine Web interattive e immagini cliccabili.

Votazione: 94

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore