Tecnologie di virtualizzazione per lo storage: i nuovi prodotti IBM

Management

Nuove tecnologie di virtualizzazione per lo storage e funzionalità di Grid computing integrate in WebSphere, IBM presenta le nuove soluzioni on demand.

La famiglia di prodotti IBM TotalStorage Virtualization consiste in una gamma di soluzioni per la virtualizzazione delle risorse di storage che aiuta i clienti a ridurre le complessità associate alla gestione dei dati in rete. Attraverso la virtualizzazione è possibile effettuare le attività di gestione da un unico punto consolidato, incrementando così l’utilizzo e la produttività delle risorse IT. Con i nuovi prodotti le aziende potranno facilmente gestire e amministrare, ottimizzando i costi, gli ambienti storage nei quali risiedono informazioni sui clienti o dati finanziari di importanza critica. IBM presenta una soluzione integrata IBM WebSphere che ricorre alle capacità di Grid computing per virtualizzare la gestione delle applicazioni. Per la prima volta la tecnologia di virtualizzazione Grid sarà resa disponibile attraverso il software di infrastruttura più diffuso sul mercato. La nuova soluzione aiuterà le aziende a utilizzare le applicazioni gestionali – funzionanti su server differenti e secondo schemi di impiego diversi – come un ambiente unico capace di adattarsi automaticamente ai mutamenti improvvisi. Sviluppata dalle divisioni IBM Systems Group e Software, la IBM Adaptive Server Allocation for WebSphere Application Server e sarà resa disponibile nel corso di questo trimestre. OIO (Open Infrastructure Offering) è un’opzione che permette ai clienti di acquistare interamente o parzialmente l’infrastruttura desiderata pagando un unico canone mensile. Questa opzione consente quindi di risparmiare denaro e adattare meglio i rispettivi ambienti IT per far fronte alle nuove necessità di business. Proposte Standby Capacity On Demand per blade server e sistemi storage. A partire dalla fine di quest’anno le aziende potranno acquistare sistemi storage o blade perfettamente configurati a una frazione del costo totale richiedendo l’attivazione di ulteriore capacità per periodi semestrali. La nuova proposta fa leva sulla strategia IBM “pay as you grow”. Web Server Provisioning è una delle nuove proposte di automazione che valorizzano le tecnologie sviluppate nell’ambito della strategia di autonomic computing di IBM. I clienti possono sostituire o aggiungere un server Blade Center per aumentare all’istante la capacità, razionalizzare le operazioni IT, ottimizzare le risorse e ridurre i costi di amministrazione. La soluzione, disponibile dal terzo trimestre di quest’anno, configura automaticamente tutte le risorse hardware e software all’interno di un certo ambiente, attivando un server e bilanciando il carico nel giro di pochi minuti.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore