La banda larga di Telecom Italia: 100 Mega nel fisso in sei città. Roadmap Mobile con Lte

MarketingNetworkReti e infrastrutture
AgCom: cresce la banda larga, cala la rete fissa

Il piano in fibra di Telecom Italia prevede entro il 2013 trenta città cablate a 100 Mbps. L’upgrade mobile avverrà grazie al 4G di Lte. L’AgCom dice che il piano va nella giusta rotta. Oggi in audizione gli operatori alternativi

Nell’audizione presso l’Agcom Telecom Italia ha fornito la roadmap della banda larga mobile: 21 Mbps nel 2010, 42 Mbps nel 2011, e con la tecnologia Lte, fino a 100 Mbps. Per la banda larga fissa Telecom italia propone la migrazione della rete da rame in fibra ottica: la banda ultra larga a 100 Mbps sbarcherà in sei città italiane entro l’anno (Roma, Milano, Torino, Bari, Catania e Venezia), e poi in altre 7 città (fino al totale di 13, con Bologna, Genova, Napoli, Firenze, Palermo, Padova e Verona). Il piano in fibra di Telecom Italia prevede entro il 2013 30 città cablate a 100 mega.

. I commenti del Presidente dell’AgCom, Corrado Calabrò, sono stati: “Gli investimenti per lo sviluppo dell’infrastruttura broadband sono una priorita’ per lo sviluppo del Paese” e vanno nella giusta direzione.

L’AgCom da mesi chiedeva un upgrade urgente anche della banda larga mobile (per evitare il collasso digitale nell’era dei nuovi dispositivi multimediali come iPad e tablet e di smartphone sempre più sofisticati).

Per quanto riguarda la rete fissa – ha commentato Calabrò – prendo atto che dopo tanti annunci, finalmente siamo di fronte ad un dato concreto. L’Autorità ha all’ordine del giorno del proprio Consiglio di domani l’avvio di un percorso innovativo di regolamentazione alla luce della Raccomandazione europea approvata la scorsa settimana. La nostra direzione di marcia sara’ favorire l’infrastrutturazione del paese e lo sviluppo di un’offerta di servizi veramente concorrenziali“.

I costi, che dovranno essere vagliati dall’Agcom (così come il piano complessivo), sono ancora un’incognita. Tuttavial’AgCom ha espresso un parere favorevole in quanto il piano dimostrerebbe la volontà di Telecom di andare nella giusta direzione, sia nel mobile che nel fisso. Ricordiamo che Fastweb ha già effettuato l’upgrade a 100 Mbps in sette città italiane.

Oggi in audizione gli operatori alternativi, già sul piede di guerra per l’aumento delle tariffe dell’unbundling.

Leggi anche l’ANALISI: Il punto sulle Reti Ngn: un censimento per la fibra

F. Bernabè, Ad di Telecom Italia
F. Bernabè, Ad di Telecom Italia
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore