Telecom Italia: a Marconi contratti da 50 milioni di Euro per potenziamento rete ottica di trasporto

MobilityNetworkWlan

Telecom Italia ha rinnovato a Marconi, due contratti quadro di durata annuale dal valore complessivo di 50 milioni di Euro per la fornitura di apparati ad alta capacità trasmissiva.

Grazie a questo progetto Telecom Italia continuerà a disporre di una rete di nuova generazione basata sulle più avanzate tecnologie disponibili sul mercato, caratterizzata da standard elevati in termini di velocità e sicurezza e su cui erogare servizi broadband innovativi alla propria clientela. Il primo contratto, del valore di 40 milioni di Euro, rappresenta l’estensione di un accordo quadro già esistente per la fornitura di una vasta gamma di apparati SDH e riconferma Marconi come fornitore principale di Telecom Italia per questo tipo di tecnologia. Il secondo contratto ha un valore di 10 milioni di Euro e fa riferimento ad un accordo quadro firmato nel 1999 che ha portato alla realizzazione di una nuova rete ottica di trasporto basata su tecnologia Marconi DWDM. Si tratta di una tecnologia innovativa applicabile anche a fibre DS (Dispersion Shifted) che consente a Telecom Italia di quadruplicare la capacità della fibra già installata, con conseguente ottimizzazione dei costi operativi. I nuovi apparati DWDM di Marconi che verranno installati a seguito del nuovo contratto permetteranno a Telecom Italia di avere a disposizione una capacità di banda in grado di soddisfare la crescente domanda di servizi broadband innovativi della clientela Residenziale e Business attraverso un più efficiente utilizzo del backbone in fibra ottica.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore