Telecom Italia cede Telecom Argentina

AziendeMarketing
Telco 2 sarà italo-francese: Telecom Italia prepara offerta da 7 miliardi di euro
0 1 Non ci sono commenti

Telecom Italia ha venduto Telecom Argentina al fondo Fintech per 960 milioni di dollari. Ma la transazione non avrà impatto sull’indebitamento del gruppo

Le cessioni sono state avviate. Telecom Italia ha venduto Telecom Argentina a Fintech per 960 milioni di dollari. Fintech è guidata dal miliardario messicano David Martinez. Ma la vendita dell’argenteria non servirà a far calare il debito.

Fintech pagherà 860 milioni di dollari per la quota indiretta di Telecom Argentina SA del 22.7% di Telecom Italia, e 100 milioni di dollari di accordi sulla transazione.

L’operatore Tlc italiano ha dichiarato che l’operazione avrà un impatto “non significativo” sull’indebitamento del gruppo. Fintech s’impegna a lanciare un’offerta pubblica sulle azioni quotate di Telecom Argentina e di Nortel Inversora, una delle società tramite le quali Telecom Italia detiene azioni della società argentina. Ma l’eventuale scalata sarà soggetta alla normativa argentina in materia di Opa.

Da settimane il Ceo Marco Patuano ha sostituito Franco Bernabe, che ha lasciato il ruolo di presidente quando la spagnola Telefonica ha acquisito Telco, che controlla Telecom Italia. Ma Telefonica è un concorrente diretto di Telecom Italia in Brasile e Argentina. Il Ceo di Telefonica Cesar Alierta era desideroso di sbarazzarsi della concorrenza di Telecom Italia in America Latina.

Marco Patuano ha proposto  un piano di dismissioni e ricapitalizzazioni da 4 miliardi di euro: una mini  ricapitalizzazione attraverso un bond triennale convertendo da 1,3 miliardi di euro; la cessione di Tim Brasil concederebbe a Telecom Italia un miglior rapporto fra debito e margine lordo; a quel punto avverrebbe la fusione carta contro carta fra Telecom Italia e Telefonica.

L’azionista al 5% Marco Fossati ha chiesto un’assemblea il 20 dicembre per la revoca del Cda.

Ma il futuro di Telecom Italia rimane incerto: l’azienda ha un debito di 28.2 miliardi di euro, che potrebbe calare a meno di 27 miliardi entro fine 2013. Il titolo, che proviene da otto flessioni annuali, è in rialzo di un modesto 1,1% a 68 centesimi. Intanto Vivo, Oi, e Claro corteggiano Tim Brasil, aspettando lo “spezzatino” dell’ex monopolista italiano.

Conoscete la storia tutta made in Italy di Tecom Italia? Misuratevi con un Quiz!

Telecom Italia cede Telecom Argentina per 960 milioni di euro
Telecom Italia cede Telecom Argentina per 960 milioni di euro
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore