Telecom Italia cederà i cavi sottomarini di Sparkle?

Aziende

Voci di cessione della controllata Telecom Italia Sparkle. Dopo Alice France, potrebbe toccare ai cavi in fibra ottica essere venduti per risanar. Intanto iI presidente dell’Agcom denuncia frizioni sulla gestione della rete

L’Amministratore Delegato di Telecom Italia, Franco Bernabè, ha comprato settimana scorsa 300mila azioni della controllata Telecom Italia Sparkle nel corso delle sedute del 13 e 14 maggio. Poi Telecom Italia ha rimesso Telecom Italia Sparkle sotto i riflettori per gli investimenti nei cavi sottomarini in fibra ottica: la Divisione che gestisce la rete internazionale è tornata a investire nella dorsale mediterranea, proprio in questi giorni. Le attività di Telecom Italia Sparkle sarebbero valutate circa un miliardo di euro, abbastanza per risanare insieme alla cessione di Alice France .

I 375 mila chilometri di cavi di Telecom Italia Sparkle, su cui nel 2005 sono transitati in tutto 13,7 miliardi di minuti di traffico voce, fanno gola anche a fondi. Telecom Italia prende anche in considerazione la possibilità di far entrare in Sparkle investitori finanziari con una quota di minoranza, fino al 49 per cento.

Intanto il presidente dell’Agcom denuncia frizioni sulla gestione della rete. La rete di accesso fa discutere Telecom Italia e l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni. “Cerchiamo di stringere – spiega Calabrò –, ma ci sono frizioni, non coincidono le nostre posizioni perché loro fanno resistenza, mentre noi facciamo pressioni. C’é una base comune, la discussione pende verso un confronto serrato che però è appena iniziato. La decisione che verrà fuori emergerà solo dopo un confronto allargato, in cui anche Franco Bernabé sarà coinvolto direttamente“.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore