Telecom Italia chiuderà in anticipo la riduzione del debito prevista dal piano industriale

Workspace

Raccolti 4,4 miliardi di euro in poco più di 12 mesi, contro i 5 miliardi previsti in due anni. Dopo la cessione della quota in Auna, adesso è la volta di Telespazio

Prosegue con successo la strategia di Telecom Italia della vendita delle attivit non strategiche. Il gruppo che fa capo a Marco Tronchetti Provera ha infatti ceduto la propria quota (26,9%) del pacchetto azionario di Auna, azienda di telecomunicazioni spagnola in cui sono tuttora interessati altri quattro grandi azionisti (Endesa, Ing, Santander Cetral Hispano, Union Fenosa). A rilevare la quota dismessa dal gestore italiano di Tlc, sono stati proprio questi azionisti, che escono cos rinforzati dallacquisizione delle azioni dellex socio di cordata. Loperazione, che verr formalizzata il primo agosto, far introitare a Telecom Italia 1805 milioni di euro (il prezzo originario di acquisto previsto era di 1850 milioni di euro). Con questultima cessione, i proventi realizzati dalla societ italiana a partire dal settembre 2001 ammontano ora a 4,4 miliardi di euro, importo che sta influenzando positivamente la riduzione dellindebitamento. Infatti il piano industriale prevedeva una riduzione di cinque miliardi di euro in due anni di tempo, risultato che stato quasi raggiunto completamente in soli 12 mesi di tempo. La prossima cessione dovrebbe riguardare Telespazio, per la quale sono in corso da tempo trattative con Finmeccanica, che potrebbero chiudersi entro lestate.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore