Telecom Italia compra Aol Germany

AziendeMercati e Finanza

Dopo le dimissioni di Tronchetti Provera, Telecom Italia si aggiudica le
attività tedesche di Aol. Idc intanto analizza la conversione a Media company

Telecom Italia compra Aol Germany per 675 milioni di euro. L’accordo con Time Warner giunge dopo la bufera delle ultime 72 ore, in cui Tronchetti Provera si è dimesso. Ma andiamo con ordine: Telecom Italia ha un nuovo presidente, Guido Rossi, dopo le dimissioni irrevocabili di Marco Tronchetti Provera, dovute a forti tensioni politiche sul riassetto della società di telecomunicazioni. Ancora fervono le discussioni sull’opportunità di un confronto parlamentare sul caso con il Presidente del Consiglio Romano Prodi.Il piano Rossi, secondo le ultime indiscrezioni, punta a vendere Tim: ma ha innanzitutto l’obiettivo di rafforzare la credibilità di Telecom verso i mercati. La dismissione di Tim, ritenuta possibile se non probabile, avrà l’effetto di alleggerire il debito di Telecom Italia. Tramontata ogni ipotesi di ri-nazionalizzazione, spuntano varie ipotesi: la meno credibile è attualmente la cordata italiana, benvista da Confalonieri (Mediaset); in secondo luogo, si ipotizza la vendita a gruppi esteri. Secondo il Corriere della Sera, il fondo Carlyle starebbe pensando a creare una cordata di fondi di private equity per puntare a Tim.Invece America Movil sta considerando l’acquisto di Tim Brasi l. Nello scorso week end, sempre a proposito di Tim, si sono registrate alcune smentite: il presidente di Telefonica ha affermato di non nutrire interesse verso Tim; e, sempre tra i presunti pretendenti, Tarak Ben Ammar, consulente storico della Fininvest di Silvio Berlusconi, ha fatto sapere che non sta mediando per la vendita di Tim all’ex presidente del consiglio. Per concludere, citiamo uno studio di Idc che analizza la trasformazione di Telecom Italia da Tlc a media company: la nota società di analisi scrive che è non semplice e sorprende la ?rivoluzione? di Telecom Italia. Dopo aver speso 25 miliardi di dollari per Tim e la creazione dell’azienda unica dedicata alla convergenza, l’inversione a U lanciata appena 20 mesi dopo lascia alcuni dubbi: innanzitutto, la convergenza si è limitata al telefono Unico; inoltre non è meno facile, rispetto alla strada della convergenza, l’ingresso nel mercato delle Media company, con gli accordi con Rupert Murdoch e News Corporation sulla distribuzione di contenuti via banda larga.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore