Telecom Italia, la banda larga mobile vola a 21 Megabit. Lte dal 2012

MarketingNetworkProvider e servizi Internet
Telecom Italia investirà 2 miliardi di euro in LTE

Succede a Roma e Milano: Telecom Italia lancia i 21 Megabit al secondo. Le chiavette per la tecnologia Hspa a 21 Mbps disponibili da dicembre. La roadmap di Telecom nella banda larga mobile: Lte a fine 2012

A Roma e Milano Telecom Italia sposa la nuova generazione sulla banda larga mobile. La nuova rete radiomobile di Telecom Italia, per prima nel nostro paese, corre alla velocità trasmissiva fino a 21 Megabit al secondo. Le chiavette progettate per i 21 megabit saranno disponibili a Milano e Roma a partire dal prossimo mese di dicembre.
Il lancio della tecnologia Hspa a 21 megabit fa parte dello sviluppo della rete mobile da parte di Telecom Italia nell’era dell’always on (sempre connessi) con smartphone, chiavette, tablet, e-reader e iPad (diventati lettori per quotidiani e riviste digitali).

Telecom Italia estenderà i 21 Mbps progressivamente su tutto il territorio nazionale. La roadmap prevede entro la fine del 2011 il primo avvio di servizi a 42 Mbit/s ed entro la fine del 2012 l’introduzione di Long Term Evolution (Lte), la nuova rete 4G. Con Lte la velocità spiccherà il volo di 100 Megabit per cella.

Tim, che (sia a parole che coi fatti) vuole smentire o ridimensionare l’allarme dell’AgCom di una rete in tilt, nel 2010 dovrà “supportare” circa 60 Petabyte di traffico in rialzo di 15 volte rispetto al 2007; ma l’impennata è attesa nel 2013 con 150 Petabyte di traffico ovvero 2,5 volte quello del 2010.

Smartphone, iPad e media tablet con i propri “negozi virtuali” di web apps (come il nuovo Samsung Galaxy Tab e il prossimo Rim Blackberry PlayBook) stanno trainando il Web mobile, tanto che gli operatori mobili sono costretti a passare al 4G (Lte e, in misura minore, WiMax) per stare al passo con la forte domanda di banda larga wireless. Ericsson afferma che gli utenti globali di banda larga mobile cresceranno dai 500 milioni di oggi a 3.5 miliardi entro il 2015. Ericsson, infine, prevede un boom nel numero dei dispositivi connessi in casa entro il 2020, che passeranno da 10 device connessi per casa a 50 miliardi: dunque crescerà la pressione sui network.

Telecom sposa il 4G di Lte
Telecom sposa il 4G di Lte
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore