Telecom Italia, miglioramenti nei servizi Adsl

Marketing
Tim Brasil e il gruppo Oi potrebbero integrare, generando 7 miliardi di euro di sinergie

Entro la fine di quest’anno, Telecom Italia vorrebbe migliorare circa 300 centrali telefoniche con l’obiettivo di incrementare e perfezionare ulteriormente i servizi Adsl

Entro la fine di quest’anno, Telecom Italia vorrebbe migliorare circa 300 centrali telefoniche con l’obiettivo di incrementare e perfezionare ulteriormente i servizi Adsl.

La società punta a investire in un contesto nel quale internet e la navigazione in web hanno un peso sempre più considerevole e, per questo non si vuole trovare indietro rispetto ai propri competitor.

L’idea è quella di raggiungere e potenziare le zone dell’Italia dove ancora si fa fatica a collegarsi alla rete virtuale. “Oggi l’utente può sfruttare le tecnologie Umts e hi-speed, con chiavette che al massimo possono raggiungere i 14,4 megabit al secondo. Il nuovo sistema di trasmissione – ha spiegato un portavoce della società a un’agenzia di stampa – parte da 100 megabit e siamo già riusciti a spingerlo fino a 140”.

La manovra consentirà di ottimizzare la qualità dei servizi erogati, aumentando la propria fetta di mercato. Inoltre si risolveranno i problemi di saturazione delle 500 centraline telefoniche, visto che oltre la metà di esse sarà migliorata, consentendo l’attivazione delle offerte di tipo Unbundling Local Loop (Ull) o in Wholesale (Ws). Quest’ultimo punto interessa non soltanto a Telecom, ma anche agli altri gestori, dato che essi sfruttano gli stessi impianti hardware

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore