Telecom Italia potenzia il backbone internazionale e punta al mercato IP e dati in Sud America

NetworkProvider e servizi Internet

Telecom Italia rafforza ulteriormente la propria presenza in Sud America ampliando, tramite Telecom Italia Sparkle (società controllata al 100%), il backbone internazionale Seabone per rendere disponibili nell’area i servizi IP e tramissione dati.

Con questa iniziativa, Telecom Italia Sparkle vuole rafforzare il proprio posizionamento competitivo a livello internazionale sul mercato dei servizi wholesale rivolti agli «heavy users» che desiderano lanciare i propri servizi sulla Global Internet con elevati standard di velocità e sicurezza: operatori di rete fissa e mobile, ISP (Internet Service Providers), ASP (Application Service Providers) e aziende multinazionali. Il backbone IP latino americano di Telecom Italia Sparkle, caratterizzato dagli oltre 20 mila km di dorsale ottica del Latin American Nautilus con i suoi 8 POP (Point of Presence), rappresenta per tutti i Paesi dell’area sudamericana il nuovo punto di accesso al mondo Internet. In particolare, grazie all’estensione in America Latina del proprio backbone internazionale, Telecom Italia Sparkle si pone come nuovo e importante concorrente dei principali ISP americani che detengono la quasi totalità del mercato. Questa nuova infrastruttura amplia infatti la capacità di Seabone, il backbone globale di Telecom Italia Sparkle, che consente l’accesso alla Global Internet con standard qualitativi in grado di competere con i migliori provider americani. Seabone, che è già il provider leader in Europa per la connettività Internet, fa leva su un network trasmissivo costituito da oltre 21 mila km di fibra in Europa, 7 mila nel bacino del mediterraneo, 20 mila in sud america e 360 mila km di cavi sottomarini. «Superando le barriere che finora hanno rallentato la diffusione di Internet in America Latina -ha dichiarato Stefano Mazzitelli, amministratore delegato della società- Telecom Italia Sparkle vuole dare un significativo contributo allo sviluppo economico e sociale dell’intero continente Sud Americano».

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore