Telecom Italia, quale futuro?

Mobility

Dopo l’unificazione TIM si separa di nuovo da Telecom

Con una mossa a sorpresa i vertici del colosso delle elecomunicazioni cambiano rotta e passano dalla politica dell’unificazione a quella della divisione. Da una parte la rete fissa, dall’altra TIM e il mondo mobile. Si teme che sia proprio il gestore si telefonia mobile che possa finire sul mercato per essere venduta a qualche gruppo straniero, malgrado le smentite di Tronchetti Provera. Per la parte Telecom, legata alla rete fissa, questi ha parlato di un modello come quello inglese, con l’operatore di telecomunicazioni separato dal gestore delle infrastrutture, il che garantirebbe più trasparenza e apertura al mercato. Ci sono però forti dubbi che sia questo il vero obbiettivo e che si possa realizzare una separazione che offra garanzie sufficienti di indipendenza. E separare costa, soprattutto in un momento delicato per il bilancio dell’azienda. Per questo sul fronte della rinascita di TIM sono in molti a pensare che il destino più probabile sarà la cessione.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore