Telecom Italia: Sì allo scorporo, no a Sawiris

AziendeMarketing
Telco 2 sarà italo-francese: Telecom Italia prepara offerta da 7 miliardi di euro

Telecom Italia respinge l’offerta del magnate Naguib Sawiris. Ma procede con l’idea di scorporo della Rete. Cessione La7: si apettano offerte migliorative

Dopo aver respinto l’offerta di Naguib Sawiris, il magnate egiziano del mercato Tlc (ex Wind), il Cda di Telecom Italia ha stabilito che proseguiranno le trattative sullo scorporo della rete. L’ex monopolista chiede al management di negoziare con la Cassa Depositi e Prestiti (Cdp) un eventuale ingresso.

È stata bocciata l’offerta del finanziere egiziano Naguib Sawiris, che aveva proposto un suo ingresso in Telecom Italia, attraverso un aumento di capitale e un investimento di circa 3 miliardi di euro. Ma la società ha deciso di “non procedere“. Riguardo allo scorporo della rete, il presidente del gruppo, Franco Bernabè, aveva affermato che la decisione sarebbe stata presa entro fine anno. Una nota della società, in merito alla possibilità di procedere o meno con lo scorporo, afferma che il consiglio “ha deliberato di dare mandato al management di verificare le condizioni per un’eventuale partecipazione della Cassa Depositi e Prestiti al capitale di una società da costituire per la gestione della rete d’accesso“.

Capitolo La7: Telecom Italia aspetta offerte migliorative, per strappare un prezzo migliore, riguardo a TI Media. Per la cessione de La7, a Telecom Italia sono state inoltrate due offerte, una della coppia di fondi Clessidra-Equinox e l’altra, per i soli asset televisivi, di Cairo Communication.

Infine il gruppo non ha presentato un’offerta non vincolante per la brasiliana GVT, definita da Bernabè “interessante ma troppo costosa“. Vivendi vorrebbe cederla a 7 miliardi di euro, ma, stando agli analisti, il prezzo avrebbe messo a rischio gli obiettivi sul debito: il debito netto di Telecom Italia è stato tagliato di 4 miliardi di euro a quota 29.5 miliardi di euro, ma rimane un debito elevato. Tim Brasil, gruppo Telecom Italia, vede la ripresa e in fase di soluzione i problemi con l’autorità (Anatel aveva bloccato la vendita di piani con tariffe promozionali, ma la situazione è “in corso di soluzione”, ha assicurato Andrea Mangoni, responsabile per l’area sudamericana del gruppo Telecom).

Vuoi partecipare alla ricerca NetMediaEurope: quali i processi di acquisto per l’IT? In palio c’è un elicottero AR Drone!

Telecom Italia: sì allo scorporo, no a Sawiris @ shutterstock
Telecom Italia: sì allo scorporo, no a Sawiris
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore