Telecom Italia sotto indagine Antitrust

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e FinanzaNormativa

Aperta istruttoria Antitrust nei confronti di Telecom Italia per abuso di posizione dominante nei servizi di telefonia per Consip ed Enel. Ma Telecom giudica l’ipotesi di Fastweb infondata

Telecom Italia si sarebbe rifiutata di offrire le informazioni tecnico-economiche necessarie a Fastweb. L’Antitrust ha dunque aperto un’istruttoria nei confronti di Telecom Italia per abuso di posizione dominante nei servizi di telefonia per Consip ed Enel.

Le gare Consip ed Enel, spiega il Garante, “oltre ad avere una particolare rilevanza in termini di valore complessivo (rispettivamente 1,3 miliardi e 240 milioni di euro come base d’asta), hanno un significativo valore strategico per gli operatori”.

L’Antitrust vuole capire se la società abbia rifiutato ai rivali, ma abbia reso disponibili alle proprie divisioni commerciali informazioni e servizi all’ingrosso. L’Antitrust vuole verificare se i concorrenti potessero predisporre offerte economiche e tecniche competitive alla clientela non residenziale.

Ma Telecom Italia non ci sta. Telecom giudica che l’ipotesi sostenuta da Fastweb “sia del tutto infondata ed è certa che le risultanze istruttorie confermeranno la piena legittimità del proprio operato”.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore