Telefonia mobile, è tempo di business

Aziende

Oltre tre miliardi di cellulari sono oggi attivi, uno ogni due persone (fonte: Itu). Mentre è in corso il Mobile World Congress a Barcellona, i servizi sono sempre più al centro della telefonia mobile e gli o peratori stringono accordi e fanno affari. Vodafone stringe la mano a Rim per i BlackBerry, Microsoft acquista Danger per l’accesso a Internet sui telefonini equipaggiati con Windows Mobile. Nokia Media Network abbraccia il mercato advertising. Google Android e Linux mobile mostrano i risultati delle partnership. Nortel e Motorol a sembrano pronte a fondere le rispettive infrastrutture mobili. Anche nella fiera degli smartphone e dei nuovi cellulari c’è aria di contratti firmati

Itu (International Telecommunication Union) fotografa il mercato della telefonia mobile. Le Sim attive registrano 3,3 miliardi abbonament i a gestori mobili, pari a circa la metà della popolazione mondiale: un telefono ogni due persone. A trainare il mercato sono India, Cina, Russia e Brasile (il Bric).

Durante il Mobile World Congress di Barcellona i gestori mobili e i produttori di hardware e software mobile concludono alleanze. Mentre è in corso il festival

degli smartphone e dei nuovi cellulari, le aziende firmano accordi importanti. Vodafone stringe la mano a Rim per i BlackBerry, Microsoft acquista Danger per l’accesso a Internet sui telefonini equipaggiati con Windows Mobile. Google Android e Linux mobile mostrano i risultati delle partnership. Nokia abbraccia l’advertising mobile e miete intese con 70 editori.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore