Telefonica vuole cedere Tim Brasile nel 2014

AziendeMarketing
Vivendi sfiorerà il 15% di Telecom Italia
0 0 Non ci sono commenti

Secondo l’agenzia Reuters, Telefonica non ha altre opzioni sul tavolo se non iniettare cash – fino a 2 miliardi di euro – in Telecom Italia, mentre prepara la cessione di Tim Brasile

Alla vigilia del Cda, ieri il dossier Telecom Italia è finito sul tavolo della City di Londra, dove si è svolto l’incontro con gli analisti organizzato da Marco Fossati, azionista al 5% del gruppo Tlc che ha chiesto la convocazione dell’assemblea per  revocare l’attuale Cda e nominare un nuovo board. Oggi l’Ad Marco Patuano presenterà il piano industriale, mentre procedono le valutazioni sulla cessione dell’Argentina. Secondo indiscrezioni, il piano industriale dovrebbe comprendere un aumento di capitale tra 1,3 e 2 miliardi di euro. Ma oltre all’iniezione di cash, secondo un’esclusiva Reuters, Telefonica vorrebbe premere per cedere Tim Brasile nel 2014. Ma, se venisse proposta la cessione, i consiglieri indipendenti vorrebbero richiedere la nomina di un advisor indipendente per la valutazione.

Altri asset da cedere includono le torri del Mobile in Italia e l’unità argentina. Telefonica sta scalando Telco, per guadagnare il controllo di Telecom Italia. La spagnola Telefonica non è solo investitore di Telecom Italia, ma è concorrente di Tim Brasile e Argentina. TIM è il secondo operatore mobile del Brasile dietro a Vivo.

Sempre stando a Reuters, Telefonica non ha altre opzioni sul tavolo se non iniettare cash mentre si prepara la cessione di Tim Brasile.

Conoscete la storia made in Italy di Telecom Italia? Misuratevi con un Quiz!

Telecom Italia cederà Tim Brasile, in cambio di iniezione di cash da 2 miliardi di euro
Telecom Italia cederà Tim Brasile, in cambio di iniezione di cash da 2 miliardi di euro
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore