Telvia: il Tribunale di Roma dà ragione a Telecom Italia

NetworkProvider e servizi Internet

Il Tribunale di Roma ha riconosciuto a Telecom il rispetto degli obblighi
previsti dal contratto con Telvia e ha annullato il provvedimento d’urgenza che
aveva emesso i primi giorni di agosto

Telecom Italia ha vinto contro Telvia. Il Tribunale di Roma ha ritenuto convincenti le motivazioni portate in aula dallo studio legale Cleary Gottlieb che segue Telecom e ha respinto le richieste di Telvia di imporre il ripristino degli accordi riguardanti la fornitura di servizi di accesso e banda larga, riconoscendo a Telecom il rispetto degli accordi previsti dal contratto contrariamente, secondo il Tribunale, a quanto fatto da Telvia. Per conseguenza, il Tribunale di Roma ha annullato il provvedimento d’urgenza emanato circa un mese fa, nel quale invece imponeva a Telecom Italia di riallacciare i contatti a Telvia, e ha ora riconosciuto la correttezza del comportamento di Telecom Italia. Lo studio legale Cleary Gottlieb ha dimostrato in aula che Telecom ha “correttamente applicato gli accordi tra le parti

La vicenda era iniziata a fine luglio , quando, in seguito a un black out delle linee dei clienti di Telvia, si scoprì che Telecom aveva staccato le spine a Telvia adducendo il fatto che la stessa Telvia non avesse onorato gli accordi contrattuali con il pagamento dei servizi forniti. Telvia aveva chiesto l’intervento del Tribunale, attraverso il proprio legale Guido Scorza, e aveva ottenuto l’ok dalla corte, tanto che il Tribunale aveva emesso un provvedimento d’urgenza in cui imponeva a Telecom di riallacciare le linee per garantire ai clienti di Telvia l’accesso a Internet e al telefono e, contestualmente, aveva rimandato l’udienza proprio per decidere se modificare o revocare questo provvedimento. E si è verificata proprio questa seconda ipotesi.

Ora il primo round è stato vinto da Telecom Italia e ci si attende ora una contromossa di Telvia. D’altra parte qualche dubbio sulla vittoria di Telvia c’era già stato. L’avvocato Scorza aveva paragonato la battaglia tra Telecom e gli altri operatori come quella tra Davide e Golia ed era dell’ opinione che per quest’udienza Telecom Italia avrebbe giocato tutte le carte a disposizione, tra cui il fatto di essere creditore di centinaia di migliaia di euro da Telvia giustificando così la cessazione dell’erogazione dei servizi.

Insomma, questo caso ha tenuto banco per tutta l’estate e si è giocato a colpi di udienze e richieste d’intervento del Tribunale e, secondo l’avvocato Scorza, questo caso potrebbe nascondere anche un’altra verità. “La sensazione – spiegava Scorza – è che Telecom abbia deciso di ‘tagliare le gambe’ agli operatori più piccoli verso i quali vanta crediti, senza un’aspettativa di recupero effettivo delle somme”.

Di la tua in Blog Cafè: Telvia, Vira, Elitel e…

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore