Teniamo a bada le macro

Workspace

Macro e firme digitali

È ormai risaputo che uno dei tipi più pericolosi di virus che possono infettare un Pc è il cosiddetto virus macro, memorizzato appunto in un insieme di azioni registrate in Vba che vengono eseguite automaticamente, e può essere incorporato all’interno di un file, di un modello o di un componente aggiuntivo. Per garantire la massima protezione da questi “bacilli informatici”, è consigliabile installare un buon programma antivirus, ma comunque è utile sapere come gestire questi piccoli ma talvolta molto dannosi programmini per ridurre ulteriormente il rischio che infettino i file di Word e non solo. La prima cosa da fare è impostare il livello di protezione delle macro su Elevata o Media e utilizzare le firme digitali, una sorta di timbri di autenticazione elettronico crittografato posti su una macro per motivi di protezione. Grazie alla firma digitale potete avere la certezza che la macro o il documento sono sicuri, ovvero che non sono stati alterati. I progetti macro con firma rimangono tali infatti fino a quando non si interviene sul codice macro, proprio come i file con firma rimangono tali finché non vengono modificati.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore