TEST e SLIDESHOW: Archos 101 XS

Mobile OsMobilityWorkspace

Tablet, tastiera e custodia in un unico device pronto per l’aggiornamento a Jelly Bean. Buono il rapporto qualità prezzo. Interessante ma migliorabile il sistema della docking

Il produttore francese rilancia la propria offerta nel mercato dei tablet. ITespresso poco più di un anno fa aveva testato la proposta Archos 9, un tablet con Windows 7 da 8.9 pollici. Ora arriva sul mercato Archos 101 XS con Android.

La linea Archos ora è del tutto rinnovata. In appena 8mm di spessore Archos propone un tablet con Android 4.0 aggiornabile all’ultima versione 4.1 entro fine anno. Si tratta di un 10,1 pollici con risoluzione 1280×800. Il suo cuore è un processore Omap4470 su architettura Arm Cortex-A9 e pulsa a 1,5 GHz. A disposizione del sistema 1 Gbyte di Ram e 16 Gbyte di memoria flash per lo storage espandibili tramite microSD.

Descrizione

Spicca nella proposta la presa micro-Hdmi, ma ancora di più l’ingegnerizzazione della tastiera con i bordi magnetizzati, che si appoggia semplicemente sullo chassis del tablet (quando è usata come copertura) ed è fornita di un’aletta in plastica per sostenere il tablet e favorire così la scrittura quando svolge la propria funzione (con essa lo spessore sale intorno a 1,4 cm).

Le altre interfacce presenti sono una presa micro USB 2.0, un connettore USB Host, e ovviamente il connettore proprietario USB per la docking. La memoria microSD supplementare si può inserire senza staccare il tablet dalla base.

Il tablet è dotato di una webcam frontale da appena 720p. E per la connettività il tablet propone chip WiFi e Bluetooth 4.0, ma non la connettività 3G. In un ipotetico confronto con Google Nexus 7 – più piccolo, con meno interfacce, senza tastiera – Archos sembra aver indirizzato la proposta in modo equilibrato: Gen10.1 XS costa 379,99 euro, guadagna nel numero delle interfacce, per dimensioni del display e accessori, ma è inferiore per il processore.

Archos 101 XS

Immagine 1 di 10

Archos 101 XS, lo spessore del tablet è di appena 8mm, poco maggiori gli ingombri con la cover tastier. Qui raffrontato con lo msartphone LG Optimus 4X-HD

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore