TEST: HTC 7 Mozart

MobilityWorkspace

Musica e video sono il focus per HTC 7 Mozart, ma la dotazione hardware in generale è di tutto rispetto: nel nome non solo il richiamo per il compositore, ma anche al sistema operativo Windows Phone 7. Prezzo 599 euro

La scelta di un nome appropriato per un telefono è diventata sempre più importante per i produttori: HTC scomoda nientemeno che il genio musicale Wolfgang Amadeus Mozart dedicandogli il nuovo smartphone touchscreen con anima fortemente multimediale. E’ infatti proprio il comparto audio e video a distinguerlo dagli altri modelli, in particolare la tecnologia SRS WOW HDTM, che migliora la qualità audio e consente un più evoluto controllo della definizione tramite la regolazione delle frequenze. C’è poi l’integrazione con Zune, possibile grazie al sistema operativo Microsoft Windows Phone 7. Infine il supporto dei formati 3gp, 3g2, mp4, m4v, mbr e wmv per la riproduzione di filmati e m4a, m4b, mp3 e wma per i file audio. Entriamo nei dettagli.

HTC 7 Mozart con sistema operativo Windows Phone 7
HTC 7 Mozart con sistema operativo Windows Phone 7

Descrizione

HTC 7 Mozart è un unico blocco di alluminio con la sola eccezione di uno sportellino sagomato che protegge e consente la rimozione della batteria e l’inserimento della SIM. Sottile (60,2 x 119 x 11,9 mm), leggero (130 grammi, batteria inclusa) e maneggevole, HTC 7 Mozart unisce eleganza e praticità, oltre alle qualità multimediali che scopriremo in seguito. Il display è un touchscreen capacitivo da 3,7 pollici, risoluzione 480×800 WVGA, integrato tra tre pulsanti a sfioramento che consentono rispettivamente il ritorno alla pagina precedente, alla pagina iniziale e l’attivazione della ricerca. Sul profilo destro il solo tasto della fotocamera, dall’altra parte pulsante a due vie per la regolazione del volume e la porta micro USB per il caricabatteria; in alto ingresso per gli auricolari e pulsante di accensione, spegnimento e blocco del display. Sul retro l’obiettivo della fotocamera da 8 megapixel con flash allo Xenon e altoparlante aggiuntivo rispetto a quello posto sulla parte frontale del telefono che però si attiva solo per le telefonate.

Dalla back cover si sgancia uno sportellino sagomato per inserire la SIM e rimuovere la batteria
Dalla back cover si sgancia uno sportellino sagomato per inserire la SIM e rimuovere la batteria
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore