TEST: Kodak PlaySport

AccessoriWorkspace

E’ tempo di iniziare a pensare all’attrezzatura per i video e le foto dell’estate. Kodak PlaySport è una videocamera da taschino per tutte le occasioni. Impermeabile fino a 3 metri, può cadere da un metro e mezzo di altezza. La videocamera si collega al televisore con Hdmi e con il software in dotazione è facile la condivisione dei file sui social network

La spiaggia è il luogo d’elezione per le riprese dell’estate, ma spesso si ha paura a portarvi la propria costosa attrezzatura, perché sale, sabbia, e acqua sono nemici giurati di foto e videocamere.
Kodak per l’estate 2011 propone due gioiellini: la fotocamera Kodak Easyhare Sport (video) e questa videocamera Kodak PlaySport. Entrambi i modelli sono antiurto e impermeabili all’acqua. A differenza di quello che si potrebbe pensare non si tratta di device costosi, ma alla portata di tutte le tasche. La fotocamera costa 70 euro e questa Kodak PlaySport è disponibile a 179 euro, in cinque colorazioni (nero, rosso, verde, bianco e azzurro).

Kodak PlaySport pesa 125 grammi per un ingombro massimo di 5,8x11x1,7 cm. Per proteggerla non serve la custodia. Così come è si può usare anche tra la sabbia, e in acqua (fino a 3 metri per 30 minuti). Il produttore ne consiglia l’utilizzo anche per gli sport invernali; in questo caso siate accorti, perché il freddo invece è un temibile nemico della batteria (non sostituibile dall’utente) e sottozero anche Kodak PlaySport mostra invece tutti i propri limiti. Chi volesse controllare con precisione cosa consentono di fare le specifiche di cui si fregia Kodak PlaySport può fare riferimento a IEC 60529 Ipx8 per quanto riguarda l’impermeabilità e Ip6x per la resistenza agli urti con la prova caduta da 1,5 metri, con termine della corsa su compensato. Noi l’abbiamo stressata simulando la caduta accidentale nel lavello della cucina pieno d’acqua (30 cm di acqua) e utilizzandola sotto la pioggia battente. In entrambi i casi senza problemi di sorta, a patto ovviamente di non aprire – nemmeno per idea –  gli sportellini a sblocco, forse troppo facilmente accessibili. Tenete poi conto che Kodak permette accensione e funzionamento della videocamera anche quando gli sportellini non sono sigillati, ma le connessioni ovviamente non sono in questo caso protette.

Tra le funzioni della videocamera, anche la correzione delle dominanti per le riprese subacquee
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore