TEST: Netgear Modem Router DGND3300

Stampanti e perifericheWorkspace

I vantaggi di un router modem dual band a 2,4 e 5 GHz, con otto antenne interne e la porta Usb RapidShare. Netgear DGND3300 è semplice da usare e si distingue per il pulsantone centrale, ma il vantaggio della doppia banda si paga con una leggera perdita di potenza

Netgear DGND3300 è un modem Adsl con funzionalità di router Wifi standard b/g/n (a 300 Mbps). Fin qui nulla di strano, l’originalità del prodotto è data invece dal fatto che Netgear DGND3300 può lavorare con due reti a diversa frequenza quella a 2,4 GHz e quella a 5 GHz. L’apparato radio di connettività Wifi prevede due rice/trasmettitori a standard ‘n’, ma uno solo dei due lavora anche a standard ‘g’ , con ben 8 antenne interne, quindi non orientabili. La loro attività è segnalata da 8 diversi led collocati su un pulsantone trasparente centrale, nella parte superiore. Oltre a questo è presente anche una porta USB RapidShare per la condivisione dei dischi e delle unità di memorizzazione.

Netgear Dgnd3300
Netgear Dgnd3300

Il produttore consiglia la  collocazione in verticale del modem router, in modo da dissipare nella maniera migliore il calore prodotto, che comunque non è eccessivo; per questo Netgear DGND3300 è fornito di due piedini che lo sostengono e lo tengono sollevato dall’appoggio sul ripiano. Sul lato frontale oltre al led che segnala l’accensione del dispositivo e la connessione delle 4 prese ethernet, collocate sul retro,  si vedono i led delle reti WiFi a diversa frequenza  (a 2,4 e 5 GHz) , della presenza del segnale Adsl e infine della reale connessione a Internet. Il led della connessione Wifi a standard g e n (quello che lavora a 2,4 GHz),  però, si illumina di colore diverso a seconda della modalità legacy con cui lavora. Giallo senza intermittenza vuol dire che sta lavorando in modalità ‘g’ a 2,4 GHz, verde senza intermittenza esprime lo standard n.

Netgear Dgnd3300 Vista frontale
Netgear Dgnd3300 Vista frontale, il led 3 indica il funzionamento della rete a 2,4 GHz e il led 4 a 5 GHz. Il led 6 si accende quando è attiva la connettività Adsl e il led 7 se la connessione Internet funziona

E’ un vero peccato che il pulsante grande e trasparente collocato sulla parte superiore consenta lo spegnimento dei led di attività delle 8 antenne, ma non vi sia alcun comando hardware per disattivare la connettività Wifi, lasciando acceso il modem router, il modem router Fritz! appena provato ne era invece provvisto. Il ‘pulsantone‘ servirà invece anche per attivare la connettività con altri dispositivi Wps, nel caso in cui sia mantenuta la pressione per oltre 5 secondi. Sulla base del router sono stampate tutte le informazioni essenziali per iniziare a lavorare, compresi l’indirizzo IP di default, user id e password, PIN di sicurezza, seriale e indirizzi Mac.

Netgear Dgnd3300, vista posteriore
Netgear Dgnd3300, vista posteriore. E' possibile collegare anche una chiavetta USB o un disco per lo storage condiviso (interfaccia 3). Il pulsante di accensione è unico, e non è possibile disattivare tramite un tasto il comparto Wifi. Sulla parte superiore il grande pulsante blu, entro cui lampeggiano i led delle 8 antenne interne

Prova sul campo

La procedura di installazione sarebbe facilitata dal software contenuto nel Cd incluso nella confezione; in realtà con Windows 7 Ultimate a 64 bit dopo essere stata individuata correttamente la scheda di rete del Pc non siamo riusciti a utilizzare fino in fondo la procedura guidata, perché via computer il router ci ha segnalato da un messaggio di mancata comunicazione. Si è preferito allora impostare il router direttamente dal browser( http://192.168.0.1; user id: admin; PSWRD: password) e non abbiamo avuto poi nessuna difficoltà, basta avere a portata di mano i dati di incapsulamento del proprio provider, user id dell’abbonamento Adsl e password. Abbiamo registrato però un’incertezza nella reimpostazione della password del router, non acquisita al primo tentativo, che ci ha costretto a resettare l’appliance. Poi nessun problema. Anzi, è più che apprezzabile la validità del sistema di gestione automatica dei canali, che evita fastidiose interferenze (sempre possibili, quando c’è un sostanziale affollamento di reti senza fili), altri router non avevano dimostrato la stessa capacità.

Netgear Dgnd3300, base
Netgear Dgnd3300, base. Sulla base di Netgear Dgnd3300 uno schema delle diverse connettività e a destra, le informazioni per un'agevole gestione in rete

La consolle software via Web è completa e chiara in ogni suo comparto. Facile personalizzare l’utilizzo del router nel dettaglio, anche da parte di un’utenza mediamente esperta. Invece abbiamo notato performance WiFi nella media, ma non eccellenti, un aspetto su cui lavorare, anche perché Netgear DGND3300 punta sul dual band come possibilità in più.

Netgear Modem Router DGND3300 trova il suo complemento di utilizzo con l’Adpater Wireless-N USB che serve per portare il Wifi ai desktop in primo luogo nel modo più veloce possibile, garantendo un’ottima ricezione del segnale, utile soprattutto per i flussi streaming audio.
Nella confezione del modem router si trova in dotazione il cavo telefonico per collegarsi alla presa della linea Adsl, il cavo di rete (router/pc), una presa tripolare per la linea del telefono con lo splitter per il modem.
Netgear Modem Router DGND3300 si trova disponibile anche online a un prezzo intorno ai 120 euro.

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore