TEST: Nokia N97 Mini

MobilityWorkspace

E’ il fratello minore del Nokia N97, dimensioni leggermente più piccole, ma pari potenzialità. Aggiornata e migliorata la tastiera, così come la risposta del touchscreen. Memoria da 8 GB contro i 32 GB della versione standard

Siamo caduti anche noi nella tentazione di definire il Nokia N97 Mini come il “fratello minore” del precedente N97; ci scuserete la banalità, ma in effetti guardando da vicino e con attenzione questo nuovo modello è difficile pensare, al di là del nome, che non ci sia un legame stretto tra i due touchscreen di Nokia. Tante davvero le somiglianze, basterebbe scorrere le specifiche tecniche per accorgersene, ma non mancano neppure le differenze, che poi rappresentano il senso di questo N97 Mini. Vediamo allora di scoprirle.

Dimensioni

Nel nome già si rivela la prima differenza tra Nokia N97 Mini e Nokia N97: le dimensioni del primo sono più contenute (113 x 52,5 x 14,2 mm rispetto a 117,2 x 55,3 x 15,9 mm), così come il peso (138g contro i 150g dell’N97), ma quel che si nota meno è la riduzione del display dagli originali 3,5 pollici ai 3,2 del Mini, pur mantenendosi la risoluzione di 640×360. Più accentuata invece la minore capacità della memoria interna del telefono, che passa dai 32 GB ad appena 8 GB, anche se estendibili con schede di memoria microSD.

nokian970.jpg

Nokia N97 Mini è leggermente più piccolo di Nokia N97 e di pochi grammi più leggero. Il display passa da 3,5 a 3,2 pollici

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore