TEST: Philips Brilliance LCD 225B1CS

Stampanti e perifericheWorkspace

Da Philips il nuovo  monitor LCD da 22 pollici della serie Brilliance con tecnologia di riduzione dei consumi PowerSensor che diminuisce automaticamente la luminosità dello schermo quando ci si allontana dalla scrivania. Già disponibile, costa 199 euro iva inclusa

Nel panorama dei monitor LCD fa la sua comparsa il nuovo Philips Brillance da 22 pollici, una soluzione professionale sia per le prestazioni che per la tecnologia eco-sostenibile impiegata in grado di far risparmiare– a detta di Philips – fino al 50% di energia rispetto ai monitor tradizionali. Il tratto distintivo di questo monitor è senza dubbio la funzionalità PowerSensor: due rilevatori di movimento posti sul profilo frontale consentono al display di ridurre automaticamente il consumo nel momento in cui ci si sposta dalla scrivania e di tornare invece a piena efficienza al nostro ritorno. E’ possibile impostare la sensibilità dei sensori, che sfruttano la tecnologia ad infrarossi per determinare la presenza o assenza davanti al monitor.

philips225bpowersensor_2.jpg

Philips 225B – I due sensori a infrarossi di PowerSensor per la rilevazione della presenza

Descrizione

Philips 225B è un monitor LCD TFT da 22 pollici, formato 16:10 con risoluzione ottimale 1680×1050 a 60Hz, 16,7 milioni di colori, frequenze di scansione orizzontale e verticale rispettivamente di 30-83 kHz e 56-75 Hz, tempo di risposta di 5 ms e fattore di contrasto 1000:1. Per quanto riguarda le dimensioni il monitor con il piedistallo misura 50,2×44,6×22,8 cm per un peso complessivo di poco superiore ai 5 kg. Una volta innestato nella base, il display può compiere rotazioni laterali fino a 45 gradi ed essere regolato in altezza senza difficoltà, così come inclinarsi con un range di -5/20 gradi, mentre non è possibile effettuare una rotazione di 90 gradi per una visualizzazione verticale.

philips225b.jpg

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore