TEST: Samsung Galaxy Nexus

MobilityWorkspace
Samsung Galaxy Nexus

Galaxy Nexus è il terzo smartphone targato Google: nasce con Android 4.0 Ice Cream Sandwich e offre tutto ciò che occorre per lavorare e svagarsi. Display super Amoled da 4,65 pollici, fotocamera da 5 Megapixel e supporto ottimale con server Exchange. Nei negozi a 599 euro

Galaxy Nexus è il terzo smartphone targato Google e segue i precedenti Nexus One e Nexus S. Benchè fossero già prodotti più che validi, rispetto ad essi è stato fatto un ulteriore salto di qualità, se non altro perché preinstallato troviamo l’ultima versione di Android, la 4.0 Ice Cream Sandwich, che da sola conferisce al telefono un’aria frizzante e brillante. Entreremo più avanti nei dettagli del sistema operativo, che riserva alcune sorprese davvero interessanti.

Iniziamo da una sommaria descrizione: i produttori sembrano avere tracciato una linea immaginaria per quanto riguarda le dimensioni del display; uno smartphone che si rispetti non può avere una diagonale inferiore ai 4 pollici, sarà per migliorare la navigazione o la lettura, ma così è. E così è anche per Samsung Galaxy Nexus, che offre un Super AMOLED da 4,65 pollici, risoluzione 1280×720 a 16 milioni di colori, leggermente ricurvo, proprio come il precedente  Nexus S. Full touch, non ha tasti fisici ad eccezione di quello di accensione/spegnimento sul lato destro e di quello a due vie per la regolazione del volume dalla parte opposta. Ci sono invece tra tasti a sfioramento con funzione di back, home e cronologia ultime applicazioni aperte. Sul fondo la presa micro Usb per sincronizzazione via cavo e caricabatteria.

Samsung Galaxy Nexus
Samsung Galaxy Nexus

Doppia fotocamera: frontale da 1,3 megapixel, posteriore da 5 megapixel con flash e autofocus e, colmando una lacuna del Nexus S, dotata anche di zoom, seppure digitale. Entrambe le camere consentono la registrazione di filmati, rispettivamente a 720p e 1080p. Accanto alla fotocamera frontale ci sono due sensori di prossimità e luminosità, mentre vicino alla porta micro USB troviamo il mini jack 3,5mm per gli auricolari. Il diffusore audio è invece posto sul retro. Sotto alla back cover la batteria da 1750mAh, che integra il chip NFC , in attesa che il protocollo si diffonda anche in Italia; qui trova posto la Sim, mentre non è previsto alcuno slot di espansione memoria tramite schede microSD.

La qualità dei materiali è bilanciata: se lo schermo è in vetro apparentemente resistente, il resto lascia qualche dubbio sulla effettiva resistenza. Rimuovendo la back cover ci si ritrova tra le mani una plastica molto sottile che quasi spaventa doverla rimettere al suo posto. Ma l’impiego di materiali “leggeri” è necessario per non appesantire eccessivamente lo smartphone, che batteria inclusa, si attesta sui 135 grammi. Le dimensioni sono generose, se non altro perché lo richiede il grande display cui accennavamo prima: 67.94 X 135.5 X 8.94mm.

Samsung Galaxy Nexus e iPhone 4s a confronto
Samsung Galaxy Nexus e iPhone 4s a confronto

Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore