The Daily, Steve Jobs editore insieme a Rupert Murdoch

ManagementMarketingNetwork

Steve Jobs e Rupert Murdoch potrebbero lanciare insieme The Daily, il primo giornale solo per iPad. Apple vuole davvero traghettare la stampa nell’edicola digitale reinventando il mestiere dell’editore nell’era dei Bit?

The Daily avrà come editori, al 50%, Rupert Murdoch e Steve Jobs. Forse era stufo di vedere giornali su iPad alla stregua di Pdf spiattellati lì, senza nessuna creatività multitouch, senza alcun tentativo (tranne rarissime eccezioni) di sfruttare le opzioni del tablet per reinventare la carta stampata nell’era dei Bit. O forse il colpo di fulmine è scoccato quando Jobs disse di non volere “una nazione di blogger“, dopo il braccio di ferro su iPhone 4 con Gizmodo. Fatto sta che Steve Jobs potrebbe fare un nuovo salto di qualità, proprio ora che le Telco gli mettono i bastoni fra le ruote per la sua Apple-Tlc. Questa volta nell‘editoria digitale, dopo aver inventato il jukebox della musica digitale che ha salvato le canzoni dalla pirateria (ma soprattutto dall’incapacità delle Major di testare un nuovo business model per la musica).

Ebbene sì, la stampa bene informata dice che The Daily, il primo giornale pensato e lanciato solo su iPad (senza sito online e senza carta, ma solo su Web app), vedrà a braccetto Steve Jobs insieme a Rupert Murdoch (fifty-fifty). Il visionario dell’hi-tech e il tycoon sul cui “impero non tramonta mai il Sole”. Lo riporta Women’s Wear Daily che “The Daily” sposerà lo spirito della “sensibilità tabloid con intelligenza broadsheet “. Il Daily dovrebbe costare 99 centesimi per settimana (circa 4.25 dollari al mese).

Con questa mossa, non confermata, forse Steve Jobs vuole riportare iPad al centro della scena, mentre anche James Murdoch, figlio di Rupert e a capo delle operazioni News Corp in Europa ed Asia, a pochi giorni dal debutto del Wall Street Journal sul Samsung Galaxy Tab con Android,  ha osservato che le vendite di Apps su iPad stanno cannibalizzando le vendite del cartaceo. E non conquistando nuovi lettori.

Ma su questo ha ragione Jobs: non basta fare un tabloid-Pdf per acquistare nuova audience, bisogna usare la fantasia per portare una nuova generazione di lettori, traghettandoli dalla gratuità dell’online alle App a pagamento dell’edicola digitale.

Leggi anche: Disponibile iOS 4.2.1 per rendere multitasking iPad

Steve Jobs (su PlayBoy, 1985)
Steve Jobs (su PlayBoy, 1985)
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore