Berners-Lee a LeWeb: Il diritto all’oblio mina le fondamenta del Web

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e Finanza
I primi 25 anni del Web
5 2 Non ci sono commenti

Tim Berners-Lee, padre del Web, si scaglia contro il diritto all’oblio

Dopo le vibranti proteste contro la cyber-sorveglianza dell’NSA, ora Tim Berners-Lee, padre del Web, si scaglia contro il diritto all’oblio, nuova minaccia alla Rete libera e all’Open Web. La verità andrebbe sempre preservata per salvaguardare la libetà d’espressione, il free speech e la meoria, la storia. Lo ha affermato Berners-Lee alla conferenza LeWeb a Parigi.

Intanto Google è travolta da uno tsunami di ichieste di cancellazioni: nel giro di cinque mesi, al motore di ricerca di Mountain View sono giunte più di 165 mila richieste relative ad oltre 550 mila pagine web. Sfiorano le 13 mila le richieste relative ad oltre 44 mila Url, soltanto in Italia. Ma le richieste di rimozione dalla Francia hanno superato la ragguardevole quota 32 mila per quasi 100 mila pagine web. Sono le cifre – impressionanti – che emergono dal Transparency report di Google, in merito alle richieste di dis-indicizzazione ricevute dopo la sentenza della Corte di Giustizia Ue.

Dopo Google, anche Microsoft e Yahoo! si sono uniti alla cancellazioni delle richieste, per mettersi in regola con la controversa normativa europea (PDF). Il diritto all’oblio è una peculiarità europea e deriva dal caso Google Spain vs Agencia Española de Protección de Datos (Aepd), che ha coinvolto la Corte di Giustizia europea. Nel frattempo è stato creato un sito Hidden From Google che chiede agli utenti di aggiungere i link rimossi dalla lista. Il diritto alla trasparenza e alla memoria dovrebbe essere priorità in una democrazia.

Secondo Berners-Lee, un migliore approccio consisterebbe nella sfida di proteggere le persone dall’utilizzo inappropriato di vecchie informazioni. Dovrebbe essere proibito conoscere i crimini giovanili o minori, più vecchi di 10 anni, per esempio.

Tim Berners-Lee contro il diritto all'oblio
Tim Berners-Lee contro il diritto all’oblio
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore