Tipping Point anticipa Microsoft

Sicurezza

I laboratori di ricerca della società hanno la buona abitudine d’individuare
le vulnerabilità Microsoft prima dei bollettini ufficiali

Le soluzioni anti-intrusione della società specializzata nella fornitura di sistemi Network Intrusion Prevention (NIPS) TippingPoint, distribuite in Italia da Computerlinks , sono basate su pacchetti di filtri costantemente aggiornati. I laboratori di ricerca di TippingPoint (DVLabs) sono infatti impegnati nella ricerca e analisi di nuove vulnerabilità al fine di sviluppare regolarmente filtri di protezione per virus, worm, Trojan, P2P e spyware. Secondo una recente ricerca svolta da Frost & Sullivan (World Vulnerability Research Markets 2006) TippingPoint ha scoperto il 24% delle 242 vulnerabilità annunciate da Microsoft nel 2006, rappresentando uno dei primi vendor sul mercato in grado di scoprirle in anticipo. Caso significativo è rappresentato dall’intercettazione preventiva di due delle vulnerabilità segnalate poi nel report di maggio da Microsoft. La prima, MS07-027, riguarda Internet Explorer e potrebbe consentire a chi effettua l’attacco l’esecuzione di un codice arbitrario su installazioni vulnerabili. La seconda criticità scoperta dal team DVLabs, MS07-023, interessa Microsoft Office Excel, e potrebbe a sua volta portare all’esecuzione di un codice arbitrario qualora l’utente apra un file .xls infetto.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore