Tiscali a rischio spezzatino

Aziende

C’è chi vuole solo la divisione italiana, chi solo quella inglese. Secondo le indiscrezioni l’offerta più alta è per ora quella di Vodafone, ma British Telecom è pronta per il secondo round

Vodafone avrebbe messo sul piatto 2,45 euro per ogni azioni Tiscali,

superando le offerte di B Skyb, Fastweb e Wind. Ma, stando alle indiscrezioni,

ora si aprirebbe un secondo round, in cui dovrebbero partecipare Telecom Italia e British Telecom: in particolare, quest’ultima è interessata alla banda larga

dell’Isp sardo per rafforzarsi nel Regno Unito, ma anche per lanciare un’offerta Adsl consumer con Italia Bt.

L’ipotesi spezzatino della società è però ancora in pole position, per massimizzare il valore, secondo MF Dow Jones. L’azionista di maggioranza

Renato Soru vorrebbe superare la soglia dei 3 euro: ma per aumentare il valore, pare convenga vendere separatamente gli asset italiani e britannici,

anche perché Tiscali Uk non ha ancora completamente integrato Pipex, acquisita circa un anno fa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore