Tiscali è operatore mobile virtuale

NetworkProvider e servizi Internet

L’accordo con Telecom permette all’Isp sardo di diventare Mvno (Mobile
virtual network operator) e proporre offerte quadruple play. Aumento di capitale
per Tiscali

Dopo Coop, Poste e Carrefour, anche Tiscali diventa operatore mobile virtuale con proprie numerazioni dedicate, grazie a un accordo con Telecom Italia. L’Isp sardo che scommette sulla banda larga, entra anche nella telefonia mobile. Tiscali potrà offrire servizi mobili e integrati su tutto il territorio nazionale anche all’utenza residenziale. Tiscali può puntare sulla convergenza fisso-mobile, sia per servizi vocali, sia per servizi dati. L’Isp sardo entra nel quadruple play, fornendo i servizi dati di rete fissa in versione mobile. Inoltre Tiscali (entro dicembre 2008) ha varato un aumento di capitale di 200 milioni di euro per finanziare l’acquisto della divisione broadband e voce di Pipex Communications e coerentemente con l’annunciata strategia di crescita finalizzata ad accelerare il raggiungimento degli obiettivi del business plan 2007-2010.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore