Tiscali non fa la spia alle major

CyberwarSicurezza

L’Isp cagliaritano non cede alle pressioni di Bpi nella crociata anti file
sharing

L’industria musicale inglese di Bpi aveva chiesto a Tiscali e a un altro noto Internet provider di rivelare i nomi di presunti file swapper, a cui British Phonographic Industry vorrebbe staccare la spina della connessione in banda larga. Ma Tiscali ha deciso di non fare la spia a Bpi: secondo l’Isp cagliaritano non sono state neppure fornite le prove dei download illegali. Tiscali non si unisce alla crociata anti file sharing di Bpi e non ha intenzione di cedere alle pressioni delle major discografiche britanniche senza un’ingiunzione del tribunale.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore