Tiscali riduce le perdite

AziendeMercati e Finanza

I conti sono buoni. E l’Isp cagliaritano torna nel mirino di altri operatori come Swisscom

Tiscali riduce le perdite e quasi

pareggia: l’Isp cagliaritano ha archiviato i primi nove mesi del 2007 quasi in pareggio, con un risultato negativo per 3,8 milioni di euro, contro la perdita di 67,4 milioni di euro di un anno fa. I ricavi sono in linea con le attese: a 614,3 milioni di euro, in crescita del 26%, comprendendo l’acquisizione di Pipex.

La banda larga e le offerte congiunte di servizi voce e dati, insieme all’acquisizione di Pipex, hanno dunque trainato il fatturato di Tiscali.

Nei primi nove mesi dell’esercizio 2007, Tiscali Italia ha registrato attivazioni nette di clienti Adsl pari a oltre 86 mila, portando il parco clienti a circa 520 mila utenti broad band, con un incremento di circa il 20%.

I dati dei primi trimestri sono dunque positivi e già fanno di Tiscali una “preda appetibile” per operatori come Swisscom (che in Italia ha già acquisito Fastweb)

o anche Deutsche Telekom .

Tiscali, però, si presenta più forte e sembra aver voltato pagina rispetto a qualche stagione fa.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore