Tlc, i messaggi via apps superano gli SMS

MarketingNetworkProvider e servizi Internet
I messaggi inviati via apps superano gli Sms

WhatsApp, BlackBerry Messenger, Viber, Nimbuzz, Apple iMessage e KakaoTalk ha messo la freccia sugli SMS, ex gallina dalle uova d’oro della telefonia mobile. Ecco i numeri del sorpasso

Il dado è tratto: il sorpasso sugli Sms da parte della messaggistica gratuita via apps è avvenuto. Ed è il segno che l’era Mobile, dominata da smartphone e tablet, è qui per restare. Lo ha annunciato il commissario europeo, presidente dell’Agenda Digitale UE, Neelie Kroes dando la sveglia alle Tlc: è l’ora di “muoversi sul traffico dati“.

Un manipolo di applicazione – WhatsApp, BlackBerry Messenger, Viber, Nimbuzz, Apple iMessage e  KakaoTalk – ha messo la freccia sugli SMS, ex gallina dalle uova d’oro della telefonia mobile. 19 miliardi di messaggi sono stati inviati e ricevuti ogni giorno nel corso del 2012; contro i  17.6 miliardi di SMS quotidiani stimati. La comunicazione mobile, che prima avveniva tramite messaggini, ora naviga attraverso applicazioni gratuite, terremotando il mercato Tlc.

Il report di Informa è stato commissionato dal Financial Times: prevede che 50 miliardi di messaggi saranno spediti l’anno prossimo via applicazioni mobili, contro i 21 miliardi di SMS.

Secondo la società di ricerca Ovum, le apps social-messaging costeranno agli operatori global mobili 32.6 miliardi di dollari di ricavi perduti nel 2013. Una cifra che balzerà a 86 miliardi di dollari nel 2020. Gli SMS rappresentavano invece la facile via per i carrier per generare ulteriori ricavi.

I messaggi inviati via apps superano gli Sms
I messaggi inviati via apps superano gli Sms
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore