Tlc: la conservazione dei dati deve coniugarsi con la privacy

NetworkProvider e servizi Internet

I garanti della privacy della Ue consigliano di conservare dati solo in casi eccezionali

Le Autorità europee per la protezione dei dati hanno adottato un parere di cui è stato coordinatore lo stesso Garante italiano. Si esprime così: “Conservare i dati di traffico interferisce con il diritto fondamentale alla riservatezza delle comunicazioni, dunque, e’ possibile ricorrervi solo in casi eccezionali, per motivate e pressanti esigenze sociali, e sulla base di adeguate e specifiche garanzie”. La proposta di Direttiva sulla conservazione dei dati presentata dalla Commissione europea nel mese di settembre, fa parte di un “pacchetto” di misure messe a punto dalla Commissione nel quadro della lotta contro il terrorismo e la criminalità organizzata. I Garanti hanno sottolineato di essere consapevoli delle sfide poste dal terrorismo e della necessità di farvi fronte in modo efficace. Tuttavia, ciò deve avvenire senza minare i diritti fondamentali (compreso il diritto alla privacy) che sono alla base delle società democratiche.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore