Tlc, Neelie Kroes (commissario europeo) insiste sulla rete unica

Autorità e normativeAziendeMarketingMercati e Finanza
Neelie Kroes: Manca un mercato unico di Internet

Neelie Kroes invoca un network Tlc paneuropeo. E a chi vuole una Rete senza pubblicità, dice: rischiate di privarvi dell’accesso a servizi gratuiti

Il Commissario europeo per la Digital Agenda UE, Neelie Kroes, accarezza l’idea di un network europeo delle infrastrutture Tlc, in quanto la rete unica permetterebbe di focalizzare gli investimenti senza disperdere risorse. Lo ha detto la Commissaria all’Agenda Digitale in un’intervista al Financial Times: “Stiamo lavorando ad una gamma di misure volte a creare condizioni stabili e comuni per la concorrenza, gli investimenti e la crescita del settore delle tlc, che dovrebbero rendere il consolidamento transnazionale più attraente”. Inoltre auspica “forme diverse di condivisione degli asset possono promuovere la concorrenza e gli investimenti”. La straegia 2013 prevede “Un accesso regolato alle infrastrutture dominanti che incentivi gli investimenti di tutti gli attori, un accesso ad altre utility su termini ragionevoli e l’ulteriore condivisione degli asset wireless”.Poi, in futuro servirà un unico regolatore europeo? Per ora è prematuro, intanto si deve potenziare la collaborazione fa le autority nazionali e la Commissione per seguire l’evoluzione dell’industria Tlc.

Intanto è ritornato alla ribalta il dibattito pubblico sulla neutralità della rete dopo che la stessa  Neelie Kroes, in questi giorni, ha preso posizione in merito alla Francia circa la nuova possibilità di bloccare la pubblicità fornita dall’operatore di Tlc Free.Kroes afferma che i fornitori di servizi Internet devono essere liberi, purché siano trasparenti verso i consumatori. Ma i francesi temono che questo provochi una Internet a due corsie: una Rete veloce, libera da advertising molesto e sicura, e una lenta e infarcità di pubblicità. Ma chi scglierà il blocco della pubblicità o farà pressione per la richiesta di riservatezza (grazie alla tecnologia Do not track), non godrà dell’accesso ai contenuti gratuiti.

Il Commissario Kroes punta su “una serie di misure volte a creare condizioni comuni e stabili in tutta l’Ue per la concorrenza delle telecomunicazioni, gli investimenti e la crescita, che dovrebbero anche rendere il consolidamento transfrontaliero più interessante”.

Neelie Kroes invoca un network Tlc paneuropeo
Neelie Kroes invoca un network Tlc paneuropeo
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore