Toki Pona, il linguaggio del web di sole 120 parole

Management

In principio ci fu Diziobolo, il primo dizionario nato online per descrivere
la rete, ora è la volta Conlag, vocabolari nati online per dare un nome alle
operazioni degli utenti in rete

Negli Usa sta esplodendo il fenomeno ‘‘Conlag”, vocabolari nati online per dare un nome alle operazioni altrimenti indefinibili che gli utenti compiono in rete. E cosi’ ”sei un jan pona”, significa ”sei una buona persona”, ma anche ”sei un amico”.

E’ il linguaggio Toki Pona, lingua nata e cresciuta nel web creata dalla linguista canadese Sonja Elen Kisa, pubblicata – riporta il Los Angeles Time – per la prima volta nel 2001; solo 120 parole per comunicare e chattare.

In realtà al ”Diziobolo”, il primo dizionario nato online rete per descrivere la rete, ci aveva pensato due anni prima il siciliano Carmelo Cutuli con l’obiettivo dichiarato – si legge in una presentazione ( www.cutuli.it ) di quei tempi – di ”rivoluzionare il linguaggio del Web”.

L’idea era semplice: creare un vocabolario online con l’aiuto degli utenti Internet italiani che potevano inserire in un apposito form una parola italiana e il corrispondente termine nella ”lingua del net”.

Studio Celentano

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore