TomTom Navigator 3 e PowerLoc Destinator 3

LaptopMobility

A confronto le ultime versioni di due fra i più noti programmi Gps per
computer palmari

Abbiamo confrontato le ultime generazioni di due tra i più interessanti programmi di navigazione satellitare per PocketPc: Navigator 3 di TomTom e Destinator 3 di PowerLoc. I due programmi sono entrambi disponibili in abbinamento a vari ricevitori Gps, compresi quelli senza fili con tecnologia Bluetooth, ma in questa occasione ci siamo concentrati esclusivamente sull’applicazione. PowerLoc Destinator 3 La cartografia di Destinator 3 comprende tutta l’Europa occidentale, alla quale è stata aggiunta la Repubblica Ceca. La novità forse più interessante di questa ultima versione di Destinator 3 sta proprio nella selezione delle mappe: oltre infatti ai tradizionali metodi di suddivisione per stati o per macro regione, è ora possibile caricare nella memoria del palmare qualsiasi porzione di mappa si desideri, semplicemente selezionando in un rettangolo tracciato con il mouse la zona interessata. Grazie a questa funzione è quindi possibile ottimizzare la memoria stessa del palmare, magari nel caso in cui si desideri installare programma e cartografia nella limitata memoria principale senza ricorrere a schede di espansione. Volendo caricare la mappa di tutta Italia, occorreranno circa 251 Mbyte. Tutta la cartografia è prodotta da Navteq. All’avvio il programma mostra la propria posizione sulla cartina, per impostare la destinazione occorre premere il relativo pulsante e scegliere il metodo di immissione. Nel caso più tradizionale si inserisce l’indirizzo, completo di numero civico, e quindi si preme il pulsante Naviga. In pochi secondi il programma ci mostrerà la strada da percorrere e inizierà a fornirci le prime indicazioni grafiche e vocali. Per individuare le strade è inoltre sufficiente inserire solo una porzione del nome completo. Oltre alle modalità Mappa 2D e Mappa 3D, abbiamo ora l’opportunità di impostare anche quella chiamata Mappa 3D-Enhanced, che dovrebbe consentire una migliore visione delle strade e del percorso da seguire. Durante la navigazione il display mostra nella parte superiore le indicazioni relative alla successiva manovra, con distanza, direzione e nome della strada da percorrere, mentre nella zona inferiore vengono visualizzati, alternativamente, la distanza che ci separa dalla destinazione, la coordinate della posizione attuale, la velocità di crociera, il tempo necessario per completare il percorso e l’ora stimata d’arrivo. Prima di una manovra, Destinator avverte via voce due volte prima di raggiungere il punto di svolta, e quindi mostra anche in sovrimpressione la segnalazione grafica della manovra stessa. Il calcolo della rotta non avviene in modo particolarmente veloce, così come il ricalcolo. Infine, in caso di lavori in corso o di blocchi stradali, è inoltre possibile indicare delle strade da evitare. Destinator 3 è anche disponibile completo di sensore Gps, con cavo (329 euro) o wireless Bluetooth (499 euro). TomTom Navigator 3 La nuova versione di TomTom Navigator non è stata aggiornata in modo radicale rispetto alle release precedenti, ma con piccoli miglioramenti. In questo caso la cartografia è fornita da TeleAtlas, e prevede l’intera Italia più le principali strade europee. La selezione delle mappe da caricare sul palmare consente di memorizzare piccoli blocchi predefiniti, con dimensioni variabili da 64, 32 o 16 Mbyte, al fine di ottimizzare la memoria a disposizione. L’intera Italia richiede invece 199 Mbyte di spazio. L’impostazione del percorso è molto semplice: si possono selezionare destinazioni già utilizzate in precedenza o memorizzate nel palmare, oppure inserire l’indirizzo preciso del punto da raggiungere. L’immissione dei nomi delle strade è molto semplificata, per individuare una via è infatti sufficiente indicare una porzione dell’indirizzo. Il calcolo della rotta avviene molto velocemente, e nel caso si sbagli una manovra, uscendo dal percorso previsto, Navigator provvede a ricalcolare la rotta in pochi secondi. La grafica è molto piacevole, soprattutto nella modalità 3D alternativa a quella classica a due dimensioni. La disposizione degli elementi nello schermo è ottima ed è facilmente personalizzabile grazie all’ampio menu di configurazione di Navigator 3. È possibile mostrare contemporaneamente sullo schermo la mappa, il nome della strada che si sta percorrendo, la distanza dalla successiva manovra, la velocità di crociera, il tempo necessario a raggiungere la successiva svolta e quello necessario per giungere a destinazione, l’ora d’arrivo prevista, il simbolo grafico della manovra da effettuare e il nome della strada da percorrere. Durante la navigazione vengono fornite le classiche indicazioni vocali, mentre il punto di manovra viene evidenziato sulla mappa. Non è possibile impostare da menu il tipo di rotta da calcolare (più veloce o più breve), ma esiste un pulsante che provvede a calcolare un percorso alternativo a quello mostrato, in modo analogo alla selezione del percorso breve. È inoltre prevista la possibilità di evitare blocchi stradali, in caso di lavori o di interruzioni, e quella di pianificare un intero viaggio con più tappe. Navigator 3 è disponibile anche con sensore Gps con cavo a 299 euro, o con il modello Bluetooth a 399.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore