Tony Fadell, ex di Apple e Nest, a capo dei Google Glass

AziendeManagementMarketingNomine
Luxottica: Presto la nuova versione di Google Glass
2 0 Non ci sono commenti

Google sta lavorando su nuovi Glass. Per sottolineare la discontinuità, arriva da Apple il capo sviluppo di Google Glass. È Tony Fadell, ex di Apple e co-fondatore di Nest

Tony Fadell, ex di Apple (dove ha contribuito ad inventare l’iPod) e co-fondatore del termostato Nest, dispositivo di domotica basato su Internet delle Cose (IoT), rappresenta il nuovo capo sviluppo di Google Glass. Con questa mossa, il motore di ricerca di Mountain View risponde al flop degli smartglass. Ma la Wearable Tech, la tecnologia da indossare, è sulla cresta dell’onda e Google non vuole perdere il momento, ora che gli smartglass escoo dai laboratori di Google X.

I Google Glass Explorer, occhialini hi-tech, dotati di un piccolo display sul lato destro, permettono di navigare su Internet, accedere ai social network, scattare foto, filmare brevi video, spedire email, sms e anche effettuare una telefonata: ma la killer application che (per esempio la realtà aumentata) che avrebbe potuto rendere i Google Glass davvero innovativi – il device in più oltre allo smartphone – è mancata. Tuttavia è scattata l’ora per portare i Google Glass fuori dal laboratorio, per diventare un’entità stand-alone. Ma per diventare un dispositivo consumer, serve una svolta.

Oggi Google sta lavorando su nuovi Glass e continuerà a investire su un programma focalizzato sul business.

Secondo Juniper, saranno venduti 100 milioni di smartwatch dal 2019. Morgan Stanley stima che i device indossabili cresceranno da 6 milioni nel 2013 a 248 milioni di unità nel 2017, il doppio del previsto.

Che cosa sono gli Smart Glass? Mettetevi alla prova con un Quiz!

Arriva da Apple il nuovo capo sviluppo di Google Glass
Arriva da Apple il nuovo capo sviluppo di Google Glass
Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore