TorrentSpy al capolinea

CyberwarSicurezza

Il motore di ricerca per la rete BitTorrent dovrà pagare una multa simbolica, ma solo l’anno prossimo verrà stabilita l’entità del danno per Mpaa

TorrentSpy è stato condannato. Il motore di ricerca per la rete BitTorrent, denunciato nel 2006, dovrà pagare una multa simbolica di 30mila dollari, ma solo l’anno prossimo verrà stabilita l’entità del danno per Motion Picture Association of America (Mpaa): e non sarà una passeggiata. TorrentSpy giunge al capolinea.

Il giudice ha stabilito che il P2p di TorrentSpy è condannato per violazione di copyright . Inoltre lo ha condannato anche per sabotaggio di prove processuali che avrebbero permesso a MPAA di provare le proprie accuse.

Secondo Justin Bunnell, fondatore di TorrentSpy (i cui server sono ora ubicati in Olanda), ancora mancano le prove secondo cui TorrentSpy avrebbe infranto il diritto d’autore.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore