TorrentSpy dovrà sborsare una multa record alla Mpaa

CyberwarSicurezza

Dopo la chiusura, la condanna: ammonta a 110 milioni di dollari

TorrentSpy ha chiuso per una decisione dello staff, e non come conseguenza di un’azione legale specifica: il problema sono le centinaia di migliaia di dollari che il sito ha dovuto sborsare nel giro di un paio d’anni per difendersi. Mpaa ha ottenuto il diritto al risarcimento massimo: a condanna ammonta a 110 milioni di dollari.

Le major discografiche e cinematografiche hanno ingaggiato una lotta senza quartiere contro il file sharing relativo a materiale protetto da copyright. Lo scorso dicembre la Motion Picture Association of America (MPAA) ha vinto una causa per violazione del copyright contro TorrentSpy iniziata nel 2006.

Secondo TorrentSpy la causa era senza fondamento perché il suo sito non contiene materiale protetto da copyright né link a siti contenenti materiale di questo tipo, inoltre non incoraggia la violazione del copyright e non può essere ritenuto responsabile di eventuali azioni illegali perpetrate dai suoi visitatori.

Autore: ITespresso
Clicca per leggere la biografia dell'autore  Clicca per nascondere la biografia dell'autore